cover of Trenta uccelli

Il Simurgh è una figura mitologica della cultura persiana e compare, nella sua forma più nitida, nel poema Conversazioni degli uccelli, scritto nel tredicesimo secolo dal mistico Farid al-Din ‘Attar. La leggenda narra che i grandi uccelli di un tempo, precipitati dalla loro città utopica situata tra le nuvole, si ritrovarono a vivere in mezzo agli uomini, da questi relegati ai margini della città fino a rendere inevitabile una guerra civile. Intrecciando le varie versioni del mito e del poema con i racconti dello scrittore nigeriano Ben Okri, Trenta uccelli è una fiaba originale che osserva la dimensione del conflitto sociale attraverso gli occhi dell’infanzia.

Domenica 28 novembre ore 16.30 – 17.30
L’attrice Maria Vittoria Scarlattei e l’attore Paolo Minnielli raccontano un viaggio alla conquista della condivisione e della collaborazione come valori fondamentali, il racconto dimostra come l’unica lotta virtuosa sia quella contro ogni discriminazione.

Realizzato da ERT / Teatro Nazionale, promosso dal Comune di Bologna, con il coordinamento dell’Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni, nell’ambito della rassegna “Bologna Città delle Bambine e dei Bambini” che promuove i diritti fondamentali di bambini e ragazzi e celebra la Convenzione ONU sui diritti del fanciullo approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che quest’anno compie 32 anni.



Per bambine e bambini da 6 anni, genitori, educatrici ed educatori, insegnanti
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.
Prenotazione consigliata:
ufficioscuola@arenadelsole.it | 051 2910950

dom 28 novembre | ore 16:30
@Teatro Arena del Sole

Trenta uccelli

nell'ambito di Bologna Città delle Bambine e dei Bambini