cover of Richard Mosse. Displaced
© Richard Mosse, Hombo, Walikale, North Kivu, Democratic Republic of Congo, 2012

La Fondazione MAST ospita la prima mostra antologica dell’artista Richard Mosse, curata da Urs Stahel: un percorso unico in termini di impatto visivo, capace di rovesciare il modo in cui rappresentiamo e percepiamo la realtà.

Nella mostra - che  si sviluppa su tre spazi della Fondazione MAST: Gallery, Foyer e Livello 0 - sono esposte 77 fotografie di grande formato, 3 video installazioni immersive (The Enclave 40', Incoming 52' e Quick 13') e un grande video wall a 16 canali (Grid, Moria 7').

Le fotografie di grande formato e i video generano un’esperienza immersiva di rara intensità, sorprendente per la forza degli stimoli visivi e sonori. Emerge la straordinaria attualità del lavoro di Mosse, che sovvertendo le convenzioni fotografiche, grazie alla tecnologia, ci fa osservare l’invisibile: i conflitti, le migrazioni, il cambiamento climatico.


Orario apertura
da martedì a domencia ore 10.00-20.00

Per consentire una visita in sicurezza, l'ingresso è contingentato solo su prenotazione e per gruppi di non oltre 10 persone per ogni slot orario. La permanenza massima all'interno del MAST è di circa 90 minuti.

PRENOTAZIONE INGRESSO

Ingresso gratuito

La Fondazione MAST ha messo a punto misure specifiche per contrastare la diffusione del virus Covid-19 - Leggi tutto


www.mast.org

 www.facebook.com/MAST.Bologna

da ven 7 mag — a dom 19 set
@Fondazione MAST

Richard Mosse. Displaced

migrazione, conflitto e cambiamento climatico | Al MAST la prima mostra antologica dell’artista