Cultura Bologna
copertina di Presentato il cartellone di Bologna Estate 2024

Presentato il cartellone di Bologna Estate 2024

Dal 17 maggio al 29 settembre un’immersione tra piccoli e grandi eventi a Bologna e nell’area metropolitana

Torna dal 17 maggio al 29 settembre Bologna Estate con un un cartellone vasto che porta musica, spettacolo, cinema, letteratura, arte, incontri e sport in un territorio culturale diffuso: dal centro storico ai quartieri del capoluogo e nei territori della pianura, dell’Appennino e del circondario imolese, per un totale di 362 progetti di cui 192 a Bologna e 170  nell’area metropolitana.

Bologna Estate, cultura continua è il claim della campagna di comunicazione per l’estate 2024. Con un’illustrazione originale del paesaggio culturale metropolitano, la nuova grafica di Bologna Estate presenta un continuum unico che dal centro di Bologna sale in collina e sui rilievi appenninici e attraversa i borghi dell’hinterland fondendosi con i molteplici linguaggi artistici e culturali sviluppati dai tanti operatori del territorio. Al centro della comunicazione il sito bolognaestate.it dove, per tutta la durata del cartellone, sarà presente il calendario aggiornato degli eventi con la possibilità di scoprire gli appuntamenti in programma suddivisi per singoli quartieri di Bologna, Comuni e Unioni della Città metropolitana.

Bologna Portici Festival e Diverdeinverde tra le prime iniziative in cartellone

L’estate prende il via il 17 e 18 maggio con l’anteprima della seconda edizione del Bologna Portici Festival. In agenda il convegno internazionale Heritage meets the future e lo svelamento della prima targa Unesco, che verrà apposta in piazza Maggiore sul tratto di portici di Palazzo d’Accursio alla presenza di Jyoti Hosagrahar, vicedirettrice del Centro del Patrimonio Mondiale dell'Unesco, in una cerimonia animata dal coro dei bambini e delle bambine della Bernstein School of Musical Teather che eseguirà l’Inno dei Portici, e dal monologo inedito “I portici ad occhi chiusi” dell’attrice Marinella Manicardi, ispirato ai portici patrimonio di Bologna e dell'umanità. Rientrano nel programma le aperture straordinarie serali dei musei civici bolognesi e della Pinacoteca previste il 18 maggio per La Notte Europea dei Musei, diversi appuntamenti nei musei universitari e presso il foyer del Teatro Comunale (tutto il programma su www.bolognaporticifestival.it)

Sono sei le giornate del Bologna Portici Festival che dal 4 al 9 giugno, una grande festa urbana in quattro diverse aree della città, dal centro di Bologna, con il grande palcoscenico di piazza Maggiore e la zona universitaria che dalle 2 torri corre lungo via Zamboni, fino ai portici più moderni del Treno della Barca e a quelli tra piazza della Pace e il Cimitero monumentale della Certosa dove sarà allestito un villaggio della danza con le proposte di Dancin’Bo e dei tanti protagonisti della Filuzzi, il liscio alla bolognese, oltre che lo spettacolo site specific Nell’aria. Un programma fitto di appuntamenti tra spettacoli, concerti, incontri e visite guidate che ospiterà anche Tutto Esaurito la rassegna terapeutica per combattere lo stress col sorriso all’Arena del Sole. In piazza Maggiore, il 7 giugno è in programma Bologna, la Musica - racconti e suoni di una città una serata di spettacolo e narrazione per viaggiare tra la storia della musica pop e d’autore della città di Bologna, mentre domenica 9 giugno è atteso il concerto di apertura del Festival Respighi con Laura Marzadori, primo violino dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e l’Orchestra del Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna  diretti da Sergio Alpont.

Il 25 e 26 maggio, è la volta di Diverdeinverde, la due giorni per scoprire che Bologna è un giardino, giunta alla decima edizione. Promossa da Fondazione Innovazione Urbana Rusconi Ghigi, un’occasione imperdibile per visitare i giardini nascosti e segreti del centro storico e non solo, e  scoprire la città con una prospettiva diversa, godendo di angoli e panorami sorprendenti, fatti di grandi esemplari arborei, tante specie diverse di piante e belle fioriture nel momento di massimo splendore dell’anno.

Le piazze dell’estate

Dal 14 al 16 giugno arriva in piazza Maggiore l’appuntamento con la Repubblica delle Idee che accende sul Crescentone il dibattito sui temi di attualità in un confronto con tante personalità del panorama giornalistico e della scena culturale nazionale e internazionale.
La Cineteca di Bologna aprirà le porte del paradiso dei cinefili per la XXXVIII edizione del festival Il Cinema Ritrovato, in programma dal 22 al 30 giugno: 9 giorni con i capolavori della storia del cinema, per un’edizione dedicata al grande maestro Pietro Germi nel 50° anno dalla scomparsa e nel 110° anniversario della nascita.
Il Cinema Ritrovato intreccerà come di consueto il proprio cammino con quello di Sotto le stelle del cinema, il cartellone di proiezioni in piazza Maggiore, divenuto ormai un appuntamento imprescindibile dell’estate bolognese per i cittadini e i tanti turisti che affollano la nostra città. Dal 17 giugno al 13 agosto tutte le sere in compagnia dei classici  e delle produzioni più interessanti degli anni recenti, mentre il 14 agosto si chiude con un appuntamento della tradizione per ballare la Filuzzi in Piazza. Per vedere invece il meglio dell’ultima stagione (e qualche anteprima della prossima), sempre all’aperto, c’è l’Arena Puccini, luogo del cuore per tante persone che in questi anni ne hanno fatto una delle arene estive più partecipate d’Italia.

Con un successo di tre anni alle spalle, arriva la quarta edizione di San Francesco Estate, la programmazione in piazza San Francesco curata da Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale in collaborazione con il Comune di Bologna, che presenta un cartellone di spettacoli a ingresso gratuito su prenotazione durante i fine settimana, dal 21 giugno fino al 28 luglio.
Si comincia con La mappa del cuore di Lea Melandri di Ateliersi, ispirato alla rubrica che la giornalista, tra le personalità più significative del femminismo italiano, teneva negli anni Ottanta per il settimanale Ragazza In; e si prosegue, sempre nel primo weekend, con il Salotto Marconi – Un racconto in parole, musica e danza di Avvertenze Generali. Tornano gli apprezzati appuntamenti di BoNoir, le serate dedicate a realtà del territorio come il Teatro del Pratello, il Teatro del BaraccanoWeReading e NarrandoBo, insieme a un progetto per la poetessa bolognese Patrizia Vicinelli a cura di Zoopalco. Non mancano i grandi nomi della musica e del teatro come Paola Turci e Gino CastaldoDaniele Salvo, con una serata dedicata alla pop star prematuramente scomparsa Amy Winehouse, e l’attore campano Massimo Venturiello. Dal 25 giugno all’11 luglio si conferma inoltre il programma nel chiostro all’interno del Teatro Arena del Sole con performance tra il teatro e la danza, nell’ambito del focus di drammaturgia fisica Carne curato dalla coreografa Michela Lucenti.

Piazza Lucio Dalla, nuova centralità urbana della città inaugurata a luglio 2022, ospita la rassegna DiMondi grazie ai fondi MIC per lo spettacolo dal vivo nelle periferie: una programmazione che valorizza le esperienze di comunità e condivisione di saperi, portando oltre 50 concerti live con artisti di world music. Serata di apertura il 17 maggio con I Musici la formazione che ha segnato la carriera del ‘Maestrone’ per eccellenza della canzone d’autore, Francesco Guccini, e tanti altri protagonisti come Tonino Carotone il 31 maggio, i marocchini Zar Electrick il 14 giugno, gli italo etiopi Atse Tewodros Project il 19 giugno, il rock travolgente di Tre Allegri Ragazzi Morti il 22 Giugno, gli Inti Illimani il 12 luglio, le straordinarie australiane Sweethearts il 20 luglio, gli indiani Gypsies of Rajastan il 30 agosto, Ginevra Di Marco, con Ballata per Margherita dedicata all’astrofisica Margherita Hack, il 4 settembre. Sempre a settembre l’attesa kermesse Hip hop Generation che porta le crew di street dance a invadere di musica e spettacolo gli spazi rigenerati sotto la cosiddetta Tettoia Nervi. 
DiMondi si conferma un luogo di incontro e socialità tra generazioni e culture, con diverse feste animate dalle comunità straniere residenti a Bologna, la proiezione dei più importanti eventi sportivi dell’estate per condividere in compagnia gli Europei di calcio e le Olimpiadi, gli appuntamenti del Mercato delle Pulci la prima domenica del mese, e quelli periodici con il vintage di Armadio Circolare, oltre alle mostre mercato del disco, del fumetto, delle figurine e del benessere.

“Cose di Quartiere”

Entrano nelle tante Case di Quartiere disseminate sul territorio molti progetti del cartellone di Bologna Estate per andare incontro a pubblici sempre nuovi e diversificati. 

Mismaonda porta Giorni perfetti, ci va il tempo che ci va: cinque incontri negli spazi di comunità dei Quartieri per riscoprire la lentezza, la ritualità dei gesti, prendersi cura delle persone, delle cose, delle piante, del bene comune, dal 4 al 18 luglio, con alcuni interpreti della scena culturale e dello spettacolo come Lella CostaFranco ArminioArianna P. Safonov, Dario Vergassola,  Pippo e Andrea Santonastaso.

Alle proposte storiche di socialità e intrattenimento come Moonlight Scipione alla Casa di Quartiere Scipione dal Ferro, si aggiungono tanti progetti come quello di Teatrino a due pollici con 13 tappe per una rassegna itinerante di teatro di figura per famiglie e bambini; Fantateatro che porta nelle Case di Quartiere lo spettacolo Oltre i Confini sui valori della comunità e la compagnia Lucchini con la rassegna Mo soppa che spectacuel per valorizzare il teatro dialettale bolognese.

In tre “piazze culturali” dei Quartieri, torna anche SI gira! l’esperienza del cinema itinerante, prevista quest’anno a Borgo Panigale-Reno, a Savena e nel nuovo Giardino delle case Acer Popolarissime a Porto-Saragozza con una programmazione complessiva di tre settimane nel mese di luglio.
Sempre nel Giardino delle Popolarissime,  a cura di Avvertenze Generali, verranno organizzati dei laboratori di danza gratuiti e per tutti sul nuovo playground tra le case: tutti i mercoledì, dal 22 maggio sino al 19 giugno, intorno alle 19, si ballerà l'hip hop con Aka del TPO, mentre tutti i martedì dal 4 giugno al 9 luglio, lezioni aperte di tango dalle 19 alle 20 a cura di Olitango e dalle 20 alle 21:30 una piccola balera. 

Con il progetto E state alla Dozza!, Bologna città dei teatri conferma per il secondo anno uno spazio teatrale speciale e unico nel cortile della Casa Circondariale D’Amato che si apre alla città per ospitare 4 spettacoli dal 10 al 13 giugno, a cura di Teatro del Pratello e Teatro dell’Argine. Per una platea mista composta da detenuti e pubblico esterno, saliranno sul palco Alessandro Bergonzoni, gli Oblivion, Annagaia Marchioro e Indaco Trio per un concerto dedicato a Billie Holiday e Nina Simone in collaborazione con Bologna Jazz Festival.

Vista paradox è il progetto culturale di Archivio Zeta che quest’anno si sposta in un’altro luogo della prima collina ovvero negli spazi dell’ala monumentale dell’Istituto Rizzoli (ex convento Olivetano di San Michele in Bosco) e nel parco adiacente. Appuntamenti da maggio a settembre 2024, per una rassegna culturale che vuole avvicinare la sommità di San Michele in Bosco alla città, in continuità con l’esperienza di Inosservanza a Villa Aldini degli scorsi due anni. Un programma incentrato sullo sguardo e sulla parola con un nuovo allestimento per lo spettacolo itinerante La montagna incantata di Thomas Mann, con la regia di Gianluca Guidotti ed Enrica Sangiovanni, oltre ad azioni teatrali ed eventi divulgativi e performativi intorno al patrimonio scientifico, documentale e storico dell’Istituto Rizzoli. 

Altro progetto nuovo dell’estate 2024 è IstantaneaUrbana, performance di musica contemporanea e danza da giugno a settembre, all’ora del tramonto tra le torri di Kenzo in piazza Imbeni, promosso dall’Associazione Istantanea.

Nella prima collina tornano le rassegne estive di Crexida a Fienile Fluò, del Teatro dei Mignoli con l’Estate ai 300 scalini, l’Eco della prima collina a Villa Ghigi e il festival sperimentale di Ekodanza la Campeggia FS al Paleotto.
Nel verde urbano della città molte conferme come la rassegna di Kilowatt Serre d’Estate ai Giardini MargheritaMontagnola Republic e Frida nel parcoFermento in Villa a Villa Angeletti, la tradizionale rassegna Feminologica nei giardini di Villa Spada, mentre al Cavaticcio oltre alla storica rassegna L'altra sponda del Cassero arriva anche DEV Garden
Una novità 2024 è il progetto Tropical Balera del Locomotiv che quest’anno si sdoppia e arriva anche al Giardino Penazzi, mentre al giardino Bergonzini torna la seconda edizione di Tutto il mondo è un incanto.
Sempre negli spazi verdi tra le zone residenziali fuori dal centro storico, tornano le attività del Comini Express al Parco Fondo Comini e il Pontelungo Summer Festival, da maggio a settembre a Borgo Panigale-Reno con una programmazione ricca di eventi per giovani, adulti e famiglie. 

Curata da Laminarie, al Pilastro sarà la seconda edizione di Ginnasio, la rassegna di arte performativa nella periferia urbana in dialogo con il centro storico dove creazioni site-specific si misurano con spazi pubblici urbani e luoghi solitamente utilizzati per attività sportive stravolgendone temporaneamente la destinazione d’uso. Al parco Pasolini la compagnia Nexus presenta Athletes, pratiche e danze outdoor. 

Cantieri Meticci propone Da una riva all’altra, rassegna in due diverse zone della città: Salus Space al Savena e piazzetta Maccaferri al Navile per InGorki24, che ospita anche gli appuntamenti di SeRestate 2024 a cura de La Baracca Testoni ragazzi; torna in via Pietralata l’estate di porta Pratello curata da Arci.

BolliCCCine, Circo, Clown, Comunità, rassegna per bambini e famiglie animerà i venerdì pomeriggio di piazza dei Colori da giugno a settembre, promuovendo la cultura circense e teatrale con spettacoli, laboratori e workshop grazie alla collaborazione di Artelego, Circo Sotto Sopra, Compagnia LegÀmi, Piccola Compagnia Sottosopra, Dadamà e Mattei Martelli. All’interno della rassegna si conferma anche la V edizione del festival Fuori dagli Sche(r)mi. Continuano le proposte artistiche per piazza Giovanni XXIII in zona Barca con People!. Anche quest'anno Caracò in collaborazione con Sayonara Film, Hayat e Salto cureranno un cartellone di eventi di cinema, teatro, letteratura e live painting al Treno della Barca.

Dal 20 maggio fino al 27 settembre (con una pausa in agosto), si conferma Parchi in Movimento il progetto di attività motorie in dieci spazi verdi urbani dei Quartieri, rivolto alle cittadine e ai cittadini di tutte le età e di ogni preparazione atletica per incentivare sani stili di vita a contatto con la natura: dal pilates al tango, dal nordic walking alla capoeira, dalle arti marziali allo yoga.

Un’estate di musica

Al parco Caserme Rosse, un programma ricchissimo con tanti nomi di spicco della scena musicale tra cui Kid Yugi e Massimo Pericolo per Oltre Festival, Salmo + Noyz Narcos, Cat Power, Take That, Mogwai, Mahmood, Nick Mason, Kool and the Gang per Sequoie Music Park, Willie Peyote, Yngwie Malmsteen, Dogstar (con Keanu Reeves), Cosmo per Bonsai.
Botanique ospita tra gli altri Arab Strap, Tangerine Dream, Cranes, King Hanna.
Express Festival, tra Locomotiv e Teatro Duse propone  tra gli altri  I Hate My Village, Alfa Mist, Irreversible Entanglements.
Dumbo Summertime, la consueta rassegna continuativa che anima l’ex scalo Ravone, ospita a maggio il Gemini festival con Acid Arab, Christian Löffler, Dirty Channels, mentre a Montagnola Republic sono attesi Brusco e Ghemon, e a Frida nel parco Mick Harvey con quartetto d’archi.

Fino alla fine di maggio da non perdere gli appuntamenti con la musica contemporanea di AngelicA Festival Internazionale di musica. Via Mascarella vede la conferma per tutta l’estate de Il Salotto del Jazz con Black Ball Boogie, Doctor Dixie Jazz Band, Lisa Manara,  Daniele ed Elena Giardina con "Morricone e gli altri”.
Torna ad agosto Sun Donato, la rassegna al parco Parker Lennon con concerti dal vivo, vari nel genere e negli stili, tra gli altri Sick Tamburo, Flaminio Maphia, Eugenio Bennato, Selton, Rumba De Bodas. Non mancano gli appuntamenti con La strada del Jazz a settembre e lo storico blues festival estivo bolognese Blues a Balues.

Nel cortile dell’Archiginnasio, nel chiostro della Basilica di Santo Stefano, al Collegio di Spagna e presso il Conservatorio G.B. Martini, dal 3 giugno all’8 luglio, attraversa la città il tradizionale appuntamento con i concerti di Pianofortissimo&Talenti rassegna di musica sotto le stelle a cura di Inedita per la Cultura in collaborazione con Bologna Festival.

Le conferme di Bologna Estate 2024

Biografilm Festival, dal 7 al 17 giugno per la sua ventesima edizione, è l'evento dedicato al cinema di qualità in anteprima: biografie e storie di vita nei documentari e nei film di finzione che stimolano la riflessione sulle società contemporanee, in 11 giorni di dibattiti, proiezioni e incontri.

A Teatri di Vita, un’estate in 5 rassegne. Si inizia con Ipotesi di Pace (17/31 maggio): teatro su Gaza e cinema con i docufilm di Internazionale, tra cui 20 days in Mariupol (premio Oscar, premio Pulitzer). La prima settimana di giugno, dal 2 al 9, resiDANZE di Primavera: danza, circo, arti performative e residenze artistiche, tra cui i lavori di Nicola Galli, Masque e Marco Chenevier, con inaugurazione il 2 giugno per la Festa della Repubblica e un omaggio a Giacomo Matteotti. Dal 18 al 28 giugno, Ipotesi d’Amore:  teatro, cinema e fotografia a tematica LGBTQ+ in occasione del Pride, con l’anteprima del nuovo spettacolo di Michele Di Giacomo. Dall’1 al 7 luglio torna il festival internazionale con Cuore di Polonia, per indagare nelle espressioni artistiche contemporanee di un paese di frontiera affacciato sul confine della guerra: danza e teatro in prima nazionale, cinema con una giornata non-stop dedicata all’animazione polacca, musica, fotografia e incontri. Infine, dal 12 al 15 agosto, Cuor Leggero: quattro giornate di stand-up comedy, con la finale della terza edizione del concorso nazionale per comedians “La Cicala d’Oro" e il pranzo di Ferragosto con le Cucine Popolari.

Torna la rassegna Attorno al Museo promossa dall’Associazione dei Parenti delle Vittime della Strage.  Dal 27 giugno al 10 agosto appuntamento al Parco della Zucca di Bologna, dove sorge il Museo per la Memoria di Ustica, con  musica, teatro, danza, performance per tenere viva la memoria su una delle pagine più buie della storia nazionale. Tra gli ospiti Concita De Gregorio, Erica Mou, Stefano Massini, Virgilio Sieni e David Riondino.

La collaudata rassegna musicale Atti sonori negli spazi del Teatro del Baraccano a cura di Perséphone dal 24 agosto all’1 settembre si arricchisce di (M)atti sonori una serie di “interviste impossibili” a integrazione dei tradizionali concerti che saranno anticipati e introdotti da un dialogo immaginario tra il giornalista e autore Emilio Marrese e personaggi storici cui sono ispirati i successivi concerti: Marconi, Kafka, Conrad, Puccini, Bukowski e Bartali.

Bernstein School of Musical Teather festeggia i  trent'anni di attività il 15 giugno al Teatro Duse come anteprima del tradizionale A Summer Musical Festival. Al Teatro Celebrazioni la consueta rassegna Celebrazioni in Danza. Il Teatro degli Angeli presenta a Savena la rassegna di teatro, danza, poesia e musica dedicata a Bologna, con personaggi, fatti e storie che rendono unica la nostra città e la sua cultura.

Tra le tante conferme dell’estate tornano il calendario di attività ai Giardini del Baraccano, la rassegna Cultura da spiaggia al Ghisello, l’Estate del Guasto, le Notti Orfeoniche e la programmazione della Fondazione Zucchelli nei cortili del centro storico, mentre fuori dalle mura cittadine tornano le rassegne LIBeRI a Villa Pallavicini e la commedia dell’arte della Fraternal Compagnia alla Cava delle Arti.

Dal 24 maggio tra Bologna, Casalecchio e Valsamoggia prende il via il Festival Performazioni di Instabili Vaganti con performance e incontri. Con le preview di giugno e gli appuntamenti di luglio ritorna la videodanza di Zed Festival. La rassegna CUBO Live anima con concerti e spettacoli i giardini sopraelevati di Porta Europa, mentre la Fondazione Lercaro riapre la sua bella terrazza per gli appuntamenti dell’estate.

Malandrino e Veronica portano i loro racconti estivi in zona universitaria a Palazzo Poggi; talk e spettacoli sono di casa nel giardino Lyda Borrelli con la programmazione di Orno Teatro.
La cultura popolare è sempre presente in Bologna Estate con la rassegna nel Cortile d’onore di Palazzo d’Accursio a cura dei Burattini di Riccardo e il tour nelle biblioteche civiche di Apriamo baracca e burattini a cura di Vittorio Zanella. 

Settembre si conferma mese dei grandi festival quando alle performance site specific e agli spettacoli di Danza Urbana, Scenario e PerAspera insieme alle mostre di PhMuseum Days - Festival Internazionale di Fotografia, seguiranno gli incontri e gli appuntamenti del Festival francescano in giro per la città.

La lettura e le biblioteche

Nel mese di giugno parte Bibliomuse. Dalle biblioteche ai musei, nuovo ciclo di appuntamenti nelle biblioteche comunali per conoscere le collezioni permanenti e le attività espositive dei Musei Civici di Bologna, per costruire  insieme nuovi percorsi di visita ed esplorare le risorse presenti in biblioteca.
Negli spazi della Biblioteca dell’Archiginnasio fino al 6 luglio la mostra L'avventura disegnata. Viaggi, peripezie e racconti sensazionali nelle illustrazioni dei libri per l'infanzia: 1900-1950, mentre lo storico cortile si aprirà agli spettacoli de L’incanto della danza in settembre. 
In Salaborsa, la Piazza coperta sarà cuore di numerose attività, tra cui la rassegna Tratti d’arte. Gli showcase d’artista, incontri organizzati in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna in cui - ogni martedì dal 14 maggio al 25 giugno, con ripresa il 17 settembre -  si potranno osservare dal vivo e in primissimo piano artiste e artisti impegnati nel processo di creazione dell’opera.
Le biblioteche di pubblica lettura situate in tutti i quartieri della città propongono numerose occasioni di incontro, in particolare per bambine e bambini, con le rassegne all’aperto dedicate ai burattini e al teatro.
La lettura è protagonista in città anche d'estate: presentazioni di libri, incontri con scrittori e scrittrici, letture ad alta voce, gruppi di lettura, maratone di lettura e tante altre occasioni per grandi e più piccoli sono promosse nell'ambito del Patto per la lettura di Bologna. 

Musei Civici Bologna

Prosegue fino all’11 giugno, al Museo Civico Medievale, il primo ciclo di conferenze tematiche del progetto Operazione Garisenda. Storie narrate, sognate, vissute per la divulgazione e l’approfondimento sul monumento simbolo della città, insieme alla Torre Asinelli, in occasione del cantiere per la sua messa in sicurezza; in programma anche laboratori gratuiti per i più piccoli, ogni mercoledì alle ore 17.30.
C’è tempo fino al 30 giugno per visitare il progetto diffuso La pittura a Bologna nel lungo Ottocento | 1796 –1915 che, tra le 18 sedi complessive, coinvolge le Collezioni Comunali d’Arte, il Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini e il Museo civico del Risorgimento. 
Al Museo Civico Archeologico prosegue fino al 25 agosto il focus Il Medagliere si rivela. Le due torri nelle medaglie e nelle monete del Museo Civico Archeologico di Bologna mentre la Sala Mostre ospita la tappa a Bologna della mostra multimediale I luoghi e le parole di Enrico Berlinguer (12 giugno – 25 agosto), già presentata a Roma e qui arricchita da due nuove sezioni. 
Il MAMbo promuove, nella Sala delle Ciminiere, P E R S O [A] N O M A L I A la prima personale in Italia dell’artista polacco Robert Kusmirowski (21 giugno – 29 settembre) e, nella Project Room, il focus espositivo Una ricerca polivalente. Esperienze dal Centro Video Arte di Ferrara (27 giugno - 13 ottobre). Rimane inoltre allestito, fino al 13 luglio, il progetto FRONTIERA 40 Italian Style Writing 1984-2024
Al Museo Morandi è visibile fino al 7 luglio il progetto fotografico Mary Ellen Bartley: Morandi's Books. Nel Lapidario del Museo Civico Medievale è allestita fino al 15 settembre la mostra dossier Conoscenza e Libertà. Arte Islamica al Museo Civico Medievale di Bologna, mentre nella Sala Urbana delle Collezioni Comunali d’Arte si può visitare il focus espositivo Ludovico e Annibale Carracci. Storie antiche per due camini bolognesi nella collezione Michelangelo Poletti (18 maggio – 22 settembre) e al Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini è di scena Mrs Thomas Gainsborough in visita a Bologna dalla collezione Rau dell’UNICEF (29 giugno – 6 ottobre). Il Museo internazionale e biblioteca della musica celebra il ventennale della sua apertura con la mostra Wandrè La chitarra del futuro (fino all’8 settembre) e al Museo del Patrimonio Industriale continua fino al 30 giugno la mostra Vespa Club Bologna: una piccola grande storia su due ruote.
Il MAMbo e il Museo Morandi, insieme alla Pinacoteca nazionale di Bologna, propongono, inoltre, il progetto Tramando: un omaggio alla figura di Francesco Arcangeli, a cinquant’anni dalla morte, articolato in una serie di attività programmate a partire dal mese di maggio. 
Tra le rassegne serali, si confermano il lungo calendario di eventi estivi al Cimitero della Certosa (24 maggio – 2 novembre) e il festival di musiche inconsuete (s)Nodi al Museo della Musica (23 luglio – 10 settembre). Al MAMbo, dal 24 al 26 maggio, torna inoltre la seconda edizione di BOOKS - Bologna art books festival promossa da Danilo Montanari Editore con il museo.
Infine, per bambine e bambini dai 6 agli 11 anni torna Estate al Museo con gli amatissimi campi estivi nella cornice verde di Villa delle Rose, quest’anno dedicati a Italo Calvino e ad alcuni dei suoi testi più celebri (dal 10 giugno al 13 settembre).

Bologna Estate nell’area metropolitana

Grazie alla novità del bando per progetti in area metropolitana, curato direttamente da Città metropolitana, quest’anno il cartellone di Bologna Estate rivolto a residenti e turisti fuori dal capoluogo è particolarmente corposo e come di consueto prevede progetti culturali degli operatori che hanno partecipato al bando e proposte istituzionali dei Comuni e delle Unioni, selezionate dai Distretti culturali insieme ai referenti dei tavoli territoriali del turismo.

In programma, rassegne consolidatesi nel tempo come Crinali in AppenninoSereserene, Orchestre Giovanili Senza Frontiere, Reno Road Jazz in pianura; Fantastika a Dozza e Imola in musica nel comprensorio dell’imolese
 
Tra i progetti più importanti da bando, anch’essi ricorrenti, per allietare le sere estive si riconferma in Appennino l’immancabile appuntamento con Porretta Soul Festival ad Alto Reno Terme e In mezzo scorre il fiume, rassegna che coinvolge i Comuni di Casalfiumanese, Castel Del Rio, Castel San Pietro Terme, Dozza, Fontanelice, Imola, Monterenzio, Mordano, Ozzano dell’Emilia.

A Sasso Marconi sono in programma le Giornate teatrali di Colle Ameno 2024 e una tappa di BCN - Bologna Circus Network 2024, evento che toccherà anche Alto Reno Terme, Casalecchio di Reno, Castiglione dei Pepoli, Gaggio Montano, Grizzana Morandi, Lizzano in Belvedere, Marzabotto e Monzuno.
Grazie al successo delle passate edizioni, ritroviamo anche Appennino in vetrina in mostra a Monghidoro, Castiglione de’ Pepoli e a Sasso Marconi.

Non da meno le riconferme in pianura, con Le Notti delle Sementerie 2024 - Lisistrata a Crevalcore; Discorsi e Azioni 2024 - Anteprime d’estate a Argelato, Bologna, Castel Maggiore, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano e una ricca proposta con CulturaraEstate a Calderara di Reno.
Appuntamento imperdibile per appassionati (e non) il 10° Festival Jazz dell’Area Metropolitana di Bologna e Manifestazioni Collaterali disseminati tra Anzola dell’Emilia, Bologna e Zola Predosa.

Spostandosi a Est, tutto il territorio del circondario imolese sarà animatissimo da eventi tra cui RestArt Urban Festival 2024 proprio a Imola, città che ospita anche tre concerti della storica rassegna Emilia Romagna Festival. Il progetto si propone di dare rilevanza agli spazi museali del Comune di Imola, utilizzandoli non come meri contenitori ma come parte integrante dell’evento culturale: la bellissima Casa-Museo di Palazzo Tozzoni e il chiostro dei Musei del San Domenico.

Da segnalare tra le nuove entrate per Bologna Estate le rassegne di Entroterre Festival X Bologna Estate: Terre di jazz a Ozzano dell’Emilia e Pieve di Cento; Reno Folk Festival 2024,  Il ballo popolare come incontro di culture, evento storico a San Lazzaro di Savena, per la prima volta in cartellone BE. 
L’estate metropolitana, infine, sarà attraversata dagli eventi previsti nel cartellone del Festival Narrativo del Paesaggio e del Festival del turismo responsabile IT.A.CÀ migranti e viaggiatori.