copertina di Bologna Estate 2022

Dal 19 maggio al 4 ottobre torna Bologna Estate e, dopo due anni di limitazioni anche per le attività all’aperto dovute all’emergenza della pandemia si annuncia un’estate memorabile di musica, spettacolo, sport, incontri e attività in una città culturale unica e diffusa senza soluzione di continuità tra Bologna e l’area metropolitana.

Una ripresa delle attività per una programmazione estiva particolarmente ricca di musica, che supera i 500 progetti in cartellone, radicandosi in modo capillare tanto nel centro e nei quartieri del capoluogo, quanto nei territori tra pianura, Appennino e circondario imolese dove contaminazione, interazione con la natura e il paesaggio e coinvolgimento delle attività locali sono gli ingredienti per una piena valorizzazione di comunità e territori.

"Bologna Estate riparte e rilancia – commenta il sindaco Matteo Lepore -. Siamo il primo cartellone estivo d’Italia e uno dei più ricchi d’Europa per offerta culturale, capace di attraversare tutti i linguaggi artistici, con una proposta di qualità e allo stesso tempo popolare, ricca di momenti di socialità, itinerari e sport. Abbiamo dedicato questa edizione al ‘pensiero libero’, che è una delle radici più autentiche e profonde di Bologna. I pensatori che abbiamo scelto, figure importanti nella storia della città, saranno i nostri testimonial. Tra le novità più importanti l’apertura di un nuovo spazio nel segno dello spettacolo dal vivo, dello sport e della socialità: la tettoia ‘Nervi’, che sarà la nuova piazza Lucio Dalla. Straordinaria anche l’offerta musicale, che conferma Bologna come capitale della musica, la città con il maggior numero di rassegne e festival musicali estivi di livello nazionale e internazionale: ben 10. Si va dalla presenza di alcuni mostri sacri del Rock, al grande jazz, fino ad arrivare alla musica elettronica e alla popular music. Un’offerta degna di una città della musica UNESCO. Sarà un’estate di rifioritura culturale in tanti luoghi della città e con una dimensione metropolitana sempre più ampia, in linea con l’idea di grande Bologna. La cultura è speranza".

Il progetto di comunicazione

In un anno con tanti anniversari significativi per la nostra città, il progetto di comunicazione di Bologna Estate 2022 si articola in una campagna multisoggetto che omaggia alcuni e alcune illustri bolognesi, grandi interpreti della cultura, con cui è ancora forte la voglia di dialogare e generare riflessione come recita il claim “Bologna Estate, pensiero libero”.
Insieme a citazioni di Pier Paolo Pasolini, Lucio Dalla e Roberto Roversi anche Freak Antoni, Giulietta Masina, Piera Degli Esposti, Laura Betti e Patrizia Vicinelli prestano le proprie parole per raccontare il cartellone estivo e accendere la città con l’eco di voci che hanno fatto la storia della poesia, del cinema e della musica. Bologna Estate ha una nuova identità visiva vivace e contemporanea, con un nuovo logo composto da una lettera B e un pittogramma a forma di sole che raffigura tutta l’energia dell’estate e allo stesso tempo rappresenta il calore di una comunità inclusiva.
La campagna di comunicazione si sviluppa principalmente online e prevede l’impiego di vari strumenti nello spazio urbano, dalle affissioni al city dressing, con un’attenzione particolare all’utilizzo di soluzioni green e sostenibili.

I primi appuntamenti

Tra le iniziative in partenza nel primo weekend, la prima edizione di Jazzocene , gli Stati generali della Federazione nazionale il Jazz italiano, che propone quattro giornate di incontri e concerti tra il Conservatorio G.B Martini e i jazz club della città; Diverdeinverde , la storica e amatissima iniziativa di apertura di tanti ‘giardini segreti’ della città e dell’area metropolitana a cura di Fondazione Villa Ghigi; l’apertura di uno dei luoghi simbolo dell’estate ai Giardini Margherita con Le Serre d’estate ; la rievocazione storica del Gran Ballo dell’Unità d’Italia in Piazza Carducci e a Villa Aldini lo spettacolo Edipo Re della compagnia Archivio Zeta, che dopo il successo del 2021 torna ad animare fino a ottobre uno dei luoghi più suggestivi della città, che sarà presto oggetto di un'importante riqualificazione, con un calendario di spettacoli, residenze artistiche, letture e laboratori nel segno di Pier Paolo Pasolini, che proprio a villa Aldini girò nel 1975, come ricorda la mostra fotografica di Deborah Imogen Beer dedicata a ‘Salò’.

La musica

A Bologna Città Creativa della Musica UNESCO, come cardine della programmazione estiva tanti festival che portano sulla scena locale centinaia di concerti con ospiti nazionali e internazionali.
Al Parco Nord, Bologna Sonic Park apre con l’attesissimo concerto dei My Chemical Romance il 4 giugno e prosegue con le leggende del rock Deep Purple il 3 luglio e Iron Maiden il 7 luglio, per chiudere con l’elettronica dei Chemical Brothers il 9 luglio. NOVA Bologna inaugura a Dumbo l’8 giugno con il rock dei Dinosaur Jr e tra gli altri porta sul palco anche Nu Genea in versione full band (16 giugno) e Franco126 (17 giugno).
Al parco delle Caserme Rosse, un programma ricchissimo con tanti nomi di spicco della scena musicale italiana: Oltre festival porta Tananai (21 giugno), Tredici Pietro (22 giugno), Noyz Narcos (23 giugno) e Miss Keta (25 giugno) mentre per Sequoie music park si segnala in particolare, doppio appuntamento con Caparezza il 27 e 28 giugno, poi in luglio tra gli altri Achille Lauro, Elisa, Fabri Fibra, Rkomi e la chiusura con le sonorità balcaniche di Goran Bregovic il 21 luglio.
Si aggiungono le programmazioni dei club storici bolognesi con Covo Summer , che apre con la band inglese Penelope Isles (1 giugno), il ritorno del Botanique nei giardini di Via Filippo Re - dEUS (28 giugno) e Fat Freddy's Drop (13 luglio) - e al DLF Sunshine Superheroes a giugno con, tra gli altri, Bikini Kill il 5 giugno e Fontaines D.C. il 7 giugno, e Tutto molto bello a settembre. Torna dopo due anni di stop anche SunDonato , la rassegna al parco Parker Lennon con concerti dal vivo, vari nel genere e negli stili, dall’indie rock alla cumbia, dall’elettronica al funk, dalla classica all'afro beat per un giardino che si trasforma in luogo di incontro tra culture e linguaggi, e le attività diffuse nel territorio dell’Orchestra Senzaspine. Tornano anche Il salotto del jazz in via Mascarella, Angelica , festival internazionale di musica e lo spettacolo Radio Bruno Estate in Piazza Otto Agosto.

I quartieri

L’edizione 2022 di Bologna Estate vede un impegno particolare nei quartieri, anche grazie ai fondi straordinari del MIC per la realizzazione di progetti di arti performative nelle periferie, in un’ottica di inclusione sociale e riequilibrio territoriale per il coinvolgimento dell’utenza giovanile e la tutela occupazionale in tutta l’area metropolitana.

Partiranno a luglio le attività della nuova Piazza pedonale Lucio Dalla in Bolognina, sotto la tettoia ‘Nervi’: il gestore individuato è Estragon, che ha presentato una proposta in rete con molte realtà del territorio, con cui si attiva ora un percorso di co-progettazione per la costruzione di un palinsesto basato sulla musica e lo spettacolo dal vivo, tanto sport e socialità per tutti nel segno dell’inclusione e della valorizzazione di un’area dal potenziale straordinario. La gestione temporanea estiva sarà il modo per sperimentare gli usi e la vocazione dello spazio, che con i suoi quasi 6000 mq sarà la piazza della Bologna futura.
Un altro progetto di punta dedicato alle periferie è Circolare periferica, curato da Mismaonda, un collegamento tra centro e quartieri che partendo da Piazza San Francesco farà tappa al Treno della Barca, al Villaggio INA, al Pilastro e alla Croce del Biacco con un palco mobile che darà spazio alle voci del territorio ed in particolare ai giovani rapper/trapper locali per raccontare in free style la periferia dove abitano.

Protagonisti delle serate MURUBUTU, cantautore-docente che coniuga il rap tipico delle periferie con la letteratura, la storia e la filosofia e il cantautore bolognese d’adozione NAIP con una selezione di brani che cantano le periferie italiane e del mondo. La rassegna prevede inoltre diversi appuntamenti nei parchi periferici con monologhi en plein air interpretati da diversi attori della scena nazionale.
Tantissime le proposte nei vari quartieri, tra cui al Navile nel parco di Villa Angeletti circo contemporaneo, live music, presentazioni di libri e attività per bambini, e a Corticella le iniziative della rete InGorki e la IV edizione di HIP HOP Generation ; al Borgo Panigale-Reno le attività del Pontelungo Summer Festival , il musical della Bernstein School of Musical Theater e le performance di Xing; al Porto-Saragozza appuntamento con la consueta proposta del Cassero al Cavaticcio, le tante iniziative nell’area dell’ex scalo Ravone con DumBO Summertime 2022, tra le quali le serate di avvicinamento al festival roBOt, e una nuova rassegna musicale nel cortile della casa di riposo per artisti Lyda Borelli; al San Donato la tradizionale programmazione della Fattoria e le attività di Libera al parco Mitilini Moneta Stefanini al Pilastro, e al Savena alla presenza di Teatro degli Angeli e Fraternal compagnia si aggiungono gli spettacoli itineranti di Malandrino e Veronica alla Casa del Gufo, raddoppiando la presenza alle ‘cascate dell’alta velocità’ del Reno. Il Teatro del Pratello porterà spettacoli di teatro carcere sul tema del perdono in vari luoghi della città e la compagnia DaNzA realizzerà performance itineranti.

Il cinema

Tra le grandi conferme, dal 19 giugno la Cineteca di Bologna riaccende il grande schermo di Piazza Maggiore con l'attesissimo cartellone di Sotto le stelle del cinema.
La storica manifestazione si intreccerà con il festival Il Cinema Ritrovato (25 giugno - 3 luglio), la cui 36a edizione tornerà, dopo due anni vissuti comunque coraggiosamente in presenza, alle sue date consuete a cavallo tra fine giugno e inizio luglio.
Una serata speciale in Piazza Maggiore sarà dedicata alla Festa della Musica, grazie a Entroterre Festival che inaugurerà il suo cartellone martedì 21 giugno con lo spettacolo Potentissima signora, dedicato a Laura Betti e Pier Paolo Pasolini: la voce di Cristina Zavalloni sarà accompagnata dalle immagini di Giacomo Gatti, nate dalla rielaborazione delle foto di Angelo Novi sul set del film di PPP, Teorema. Ricordando il primo incontro artistico tra Laura Betti e Pier Paolo Pasolini, la Cineteca di Bologna proporrà, dopo lo spettacolo Potentissima signora, la proiezione dell’episodio La ricotta, firmato da PPP per il film collettivo Ro.Go.Pa.G.
Tra i grandi ospiti di questa estate di cinema, una diva italiana e internazionale come Stefania Sandrelli, che presenterà in Piazza Maggiore, sabato 25 giugno, il nuovo restauro del Conformista di Bernardo Bertolucci, che nel 1970 volle proprio la Sandrelli assieme a Dominique Sanda e Jean-Louis Trintignant in uno dei suoi film visivamente più belli; e una star del panorama hollywoodiano come John Landis (la cui presenza è resa possibile grazie alla collaborazione con International Filmmaking Academy), che salirà sul palco di Piazza Maggiore domenica 3 luglio, per la proiezione del suo cult The Blues Brothers. E poi due cine-concerti, sempre in Piazza Maggiore, con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna per festeggiare i centenari di due capolavori dell’epoca muta, Foolish Wives – Femmine Folli di Erich von Stroheim (27 giugno) e Nosferatu di F. W. Murnau (2 luglio).

Piazza Maggiore

L’estate del palco di Piazza Maggiore ospiterà inoltre il tradizionale concerto del 2 agosto e si chiuderà con il ritorno della serata del 14 agosto dedicata alla cultura popolare bolognese, fortemente voluta dall’Amministrazione, ospitando una grande festa di musica e ballo, in omaggio a Dino Sarti nel quindicesimo della scomparsa.
Allo schermo in Piazza Maggiore si aggiungerà tra luglio e agosto una proposta di cinema diffuso sul territorio, in sinergia con biblioteche e luoghi di comunità.
L'offerta cinematografica getterà inoltre uno sguardo sulle uscite più interessanti dell'ultima stagione, riproposte come di consueto dal cartellone dell'Arena Puccini, che si aprirà il 16 giugno per rimanere aperta fino ai primi di settembre.

Il teatro

Dopo il successo della prima edizione, torna la programmazione in Piazza San Francesco di San Francesco Estate musica e teatro in piazza , durante tutti i fine settimana di giugno e luglio, con un cartellone di grande musica e spettacoli a ingresso gratuito su prenotazione, curati da ERT/Teatro Nazionale in collaborazione con Bologna Estate, in una logica di riappropriazione delle piazze da parte della cultura e di sicurezza integrata.
Si parte con la band rock folk romagnola Extraliscio il 3 giugno, poi una presentazione-spettacolo sulla taranta a cura di Tarantarte il 4 e il jazz del Jimmy Villotti Quintet il 5. Si prosegue con Donne guerriere di Ginevra Di Marco il 10 giugno, cui segue l’11 giugno Anidride Solforosa, formazione in cui l’anima autoriale degli Avion Travel si incontra con il cuore dell’Orchestra di Piazza Vittorio, con Il giorno aveva cinque teste, dedicato alla collaborazione tra Lucio Dalla e Roberto Roversi nell’ambito della stagione della Soffitta, centro di promozione del DAR, per il percorso Crocevia di culture, e Valerio Pontrandolfo Quintet domenica 12 giugno. Già aperte per queste prime date le prenotazioni sul sito https://bologna.emiliaromagnateatro.com
Tra le conferme dell’estate, anche la programmazione di InChiostro al Teatro Arena del Sole, dove sono previsti alcuni degli appuntamenti di Carne , il focus dedicato alla drammaturgia fisica, curato da Michela Lucenti, con grandi nomi della danza d’autore e tanta musica con la rassegna Voria Summer Live .
Con Cuor leggero Teatri di Vita sposta al mese di agosto il tradizionale festival estivo “Cuore di” con spettacolo dal vivo, cinema, incontri, mostre e gastronomia puntando sulla ‘leggerezza’, per attraversare con uno sguardo imprevisto l’attuale contesto storico complesso.
Dal 19 al 31 agosto nel Cortile del Teatro del Baraccano si terrà Atti Sonori , la rassegna di concerti eseguiti dall'Orchestra del Baraccano, diretta da Giambattista Giocoli.
L’Associazione Laminarie propone la dodicesima edizione del Festival Onfalos , dedicata alla memoria del futuro, con un programma rivolto a bambini e adolescenti che si articola tra la periferia e il centro storico mentre nel cortile della casa delle Culture e dei Teatri di Lavino di Mezzo il Teatro Ridotto presenta la rassegna estiva con eventi culturali multidisciplinari, offrendo come di consueto grande spazio ai giovani artisti.

Le conferme

Dibattiti e approfondimenti con Repubblica delle Idee , che torna per il consueto appuntamento bolognese di metà giugno e rilancia invadendo anche Piazza Santo Stefano ponendo al centro del festival le nuove generazioni, attraverso la declinazione di quattro temi centrali: diritti, formazione e lavoro, ambiente e sostenibilità, nuove tecnologie.
La suggestiva cornice di Piazza Carducci ospita per il secondo anno la rassegna a cura di Laboratorio delle idee con una formula all’insegna dell’intrattenimento vario, leggero e intelligente con ampio spazio ai giovani talenti e alla musica insieme ad un calendario di visite guidate alla casa-museo Carducci.
Nel cortile dell’Archiginnasio, uno dei luoghi magici di Bologna Estate, dal 7 giugno al 6 luglio arrivano i concerti della decima edizione di Pianofortissimo&Talenti a cura di Inedita, e a seguire gli incontri con gli autori e le autrici di Stasera parlo io, rassegna organizzata da Librerie Coop, e a settembre torna L’incanto della danza. A giugno anche la diciottesima edizione del Biografilm festival, dedicato alle storie di vita e al cinema di qualità.

CUBOLIVE, la rassegna di spettacoli dal vivo nei giardini di CUBO Unipol, dal 19 luglio al 4 agosto presenta proposte diversificate, dai concerti di musica jazz e pop agli spettacoli teatrali, alle serate di letture e musica.

In zona universitaria l’Alma Mater celebra i 500 anni dalla nascita del celebre naturalista Ulisse Aldrovandi (1522-1605) con Il "codice" Aldrovandi: interpretare il mondo con la scienza ; la rassegna a cura del Sistema Museale di Ateneo si terrà nel Cortile d’Ercole di Palazzo Poggi, dal 16 giugno al 12 luglio, con un ciclo di otto appuntamenti serali per indagare la figura di uno dei primi "divulgatori" del sapere scientifico dell'età moderna attraverso spettacoli, incontri e performance. Al via il 25 maggio, giorno dell’Incoronazione, anche le iniziative legate al 450esimo del Papa bolognese Gregorio XIII, a cura della Fondazione Palazzo Boncompagni.

Settembre è come sempre un mese di Festival: danza, teatro e cinema sono i linguaggi che si intrecciano e attraversano l'offerta multidisciplinare di Bologna Estate, uniti da un'attenzione alla creatività contemporanea tra spettacoli, laboratori e approfondimento. Si comincia con Scenario Festival e la videodanza di ZED Festival per proseguire con le esplorazioni tra centro e periferie di Danza Urbana e la ventesima edizione di Gender Bender International Festival, mentre gli appuntamenti di SCIE Festival, perAspera e PerformAzioni si espanderanno tra Bologna e la Città Metropolitana.

Eventi per bambine e bambini

Speciale l’attenzione rivolta a bambini e famiglie con le letture animate, i laboratori e le attività proposte nei parchi e nei cortili da Fantateatro, Teatro Testoni Ragazzi, ass. Il Giardino del Guasto, Artelego ciclocirco e tanti spettacoli con i tradizionali burattini, sia nel centro storico con i burattini di Riccardo a Palazzo d’Accursio, sia nelle aree periferiche con Teatrino dell’Es, Burattinificio Mangiafoco, Teatrino a due pollici, Teatrini in Cirenaica e tanti altri.
Tra i servizi rivolti all’infanzia a cura dei Musei cittadini l’iniziativa Estate al museo , con 10 settimane di attività rivolte a bambini e bambine dai 6 agli 11 anni all’interno della suggestiva cornice verde di Villa delle Rose.

Le attività nel verde

La collina gioca un ruolo chiave nell’estate bolognese; oltre a Villa Aldini, tante le rassegne nel verde tra cui le conferme dei 300 scalini, Fienile Fluò, Parco del Paleotto e le attività alla Casa del Custode nel parco di Villa Ghigi.
Al fresco del verde urbano si confermano inoltre le consolidate rassegne nel Parco della Montagnola, ai Giardini Margherita e al Parco 11 Settembre, cui si affiancano le tante attività promosse nei giardini diffusi tra i palazzi della città.

Musei e biblioteche

Arte e cultura, per turisti e residenti, anche grazie all’offerta dei musei civici con le collezioni permanenti, le mostre temporanee e le attività. Prosegue fino al 17 luglio la grande mostra dedicata a Lucio Dalla al Museo Archeologico, mentre agli appassionati di arte contemporanea il MAMbo propone un’ampia personale di Sean Scully, visibile dal 22 giugno. Torneranno alcune delle rassegne più apprezzate dal pubblico bolognese, con il calendario culturale organizzato all’interno del Cimitero Monumentale della Certosa e il festival di musiche inconsuete "(s)Nodi” al Museo della Musica.
Anche quest’anno, inoltre, il Parco della Zucca, nello spazio antistante il Museo per la Memoria di Ustica, si farà palcoscenico per il programma Attorno al Museo promosso in occasione del 42°anniversario della strage.

Il settore Biblioteche e welfare culturale che nel periodo estivo cura diverse iniziative, tra cui le letture e i laboratori dedicati a bambine e bambini ucraini arrivati a Bologna, il 30 maggio aprirà al pubblico la nuova biblioteca Salaborsa Lab di vicolo Bolognetti e saluterà l’arrivo in Salaborsa di Three Dots, una serie di tre sculture progettate e donate alla città di Bologna da Hervé Tullet. In Archiginnasio diverse mostre: fino alla fine di giugno è possibile visitare A fior di pelle , dedicata alle legature storiche conservate in biblioteca; dal 7 luglio aprirà Da poeta a poeta. Corrispondenza Pasolini-Roversi , mostra dedicata al carteggio tra i due grandi intellettuali negli anni in cui collaborarono nella redazione della rivista Officina; il 9 settembre, infine, inaugurerà in collaborazione con il Gruppo di Studi Alta Valle del Reno e l’Istituto per la storia della Chiesa di Bologna un’esposizione di acquerelli cinquecenteschi di pievi della montagna bolognese.

Area metropolitana

Nell’area metropolitana molte le conferme, a riprova che le proposte di qualità creano fidelizzazione del pubblico, a cominciare da Crinali , evento collettivo sull’Appennino bolognese e imolese, apripista di una concezione pienamente interattiva tra il momento spettacolare e il luogo di svolgimento. E ancora, solo per citarne alcuni, la settima edizione di Le notti delle Sementerie (Crevalcore), Liberty con il progetto Discorsi e Azioni curato da Nicola Borghesi, con tanti protagonisti della scena contemporanea tra cui Virgilio Sieni, che porta le Danze Contadine al museo della Civiltà Contadina di Villa Smeraldi a Bentivoglio, In mezzo scorre il fiume percorsi tra musica e natura (Circondario imolese), Varignana music festival , l’ Imboscata (Castenaso), Bologna montagna ever green fest (Loiano), Festival La torre e la luna (Ozzano dell’Emilia), Festival Jazz dell’area metropolitana (Anzola dell’Emilia) e tanti appuntamenti con il teatro, tra cui Fanny & Alexander nel trentennale dell’attività e Cantharide. Tra le new entry, Junior Poetry festival (Castel Maggiore, Pieve di Cento, Bentivoglio), L’astrattismo della natura (San Pietro in Casale), Reteteatri (Bologna e Imola), Cinema in tour ‘La nostra terra, viaggi, paesaggi e prospettive’ (tutti i Comuni del circondario imolese).

Il welfare culturale

Le Scuole di Quartiere partecipano all’estate con attività di welfare culturale e inclusione, a partire dalle attività condotte da ERT nell’ambito di PON Teatri che attraverso il linguaggio teatrale coinvolge i più giovani in incursioni notturne in spazi inediti della città e quelle realizzate da vari soggetti della scena teatrale bolognese e metropolitana per promuovere percorsi culturali e ricreativi, da realizzarsi sia in ambito teatrale che outdoor, nella creazione di veri e propri playground culturali.
L’Accademia di Belle Arti darà vita ad alcune iniziative culturali in Piazza Roberto Raviola: attraverso performance ibride e innovative artisti e pubblico saranno coinvolti nella riappropriazione e nell’animazione dello spazio antistante la Pinacoteca.
A Casa Gialla proseguono e si ampliano le attività dei giovani di Radio Immaginaria, che estenderà la propria azione avviando una “nuova antenna” sul territorio. La cooperativa Accaparlante, sempre al Pilastro tra la Casa Gialla e la biblioteca Spina, da settembre partirà con attività ludico ricreative e laboratori, anche dedicati ai giovani con problematiche legate alla comunicazione.

Lo sport

Cresce anche la proposta di sport e movimento per tutti, a partire dalla Strabologna nel weekend di apertura di Bologna Estate, l’ampliamento del progetto Parchi in Movimento con l’ingresso del parco Pasolini al Pilastro che si aggiunge ai sei parchi cittadini dell’edizione precedente, le iniziative collegate allo Sport Day, il ritorno di Not In My House , evento-torneo di streetbasket che collega 5 comuni dell'area metropolitana di Bologna con tappa finale in Piazza VIII Agosto dal 10 al 14 luglio e il Gardens Sport Festival 2022 con il Quarantesimo del Playground dei Giardini Margherita; tantissime le iniziative nel territorio metropolitano, tra cui Bologna a ruota libera – Free bike tour (Bologna, Casalecchio di Reno, Valsamoggia, Castel Maggiore, Bentivoglio), aperto anche ai portatori di disabilità e la novità di Be in Wonderland - Culture, sport, nature in Imola area.



Bologna Estate 2022 è promosso da Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna - Territorio Turistico Bologna-Modena, in collaborazione con Università di Bologna, Bologna Welcome, Fondazione del Monte e Camera di Commercio di Bologna, con il sostegno di TRENITALIA TPER, Unipol Gruppo, LloydsFarmacia, Bologna Servizi Cimiteriali, Bologna Servizi Funerari, I fiori di luna, GiGroup.

contenuto inserito il 19 mag 2022 — ultimo aggiornamento il 31 mag 2022
19 maggio 2022

Bologna Estate 2022

Presentata l'edizione 2022 del cartellone estivo: un caleidoscopio di attività su tutto il territorio metropolitano, nel segno del pensiero libero