Cultura Bologna
cover of La Tetralogia del Lemming. Il mito e lo spettatore
September 6, 2022, 7:00 PM @ Oratorio di San Filippo Neri

La Tetralogia del Lemming. Il mito e lo spettatore

Presentazione del libro di Massimo Munaro - Teatro del Lemming | PerformAzioni 2022

Il libro raccoglie i testi e le testimonianze di quattro storici lavori del Teatro del Lemming: Edipo, Dioniso e Penteo, Amore e Psiche, Odisseo, più le due postfazioni alla Tetralogia, A Colono e L'odissea dei bambini. Il racconto – anche attraverso le posizioni articolate della critica, le lettere di tanti spettatori e i diari di lavoro degli attori – disegna un’avventura teatrale e umana fra le più singolari degli ultimi decenni. Al centro di questi lavori c’è la potenza sempre attuale del mito e c’è lo spettatore che, nel suo diretto coinvolgimento sensoriale, assume qui, per la prima volta anche in senso drammaturgico, il ruolo di protagonista. Introduce e modera l’incontro Silvia Mei in dialogo con l’autore Massimo Munaro.
 
Il Teatro del Lemming - Il Teatro del Lemming è una compagnia teatrale di ricerca fondata nel 1987. La compagnia si è aggiudicata diversi premi fra cui nell'ambito dei Premi Ubu, per l'attività del Festival Opera Prima, il Premio Giuseppe Bartolucci. Il Lemming è da tempo riconosciuto come uno dei gruppi di punta del nuovo teatro italiano ed europeo.
Da molti anni conduce un percorso teatrale, unico nel panorama italiano, che si caratterizza per il coinvolgimento drammaturgico e sensoriale degli spettatori. Questa indagine, ricollocando al centro dell’esperienza teatrale la ritualità e il mito, si pone anche come ricerca sui profondi movimenti emotivi che le figure archetipiche inevitabilmente suscitano in coloro che le frequentano. Su queste basi il Teatro del Lemming è andato sviluppando, negli anni, un proprio processo pedagogico: I cinque sensi dell'attore.
 
Bio Massimo Munaro - Massimo Munaro si diploma nel 1987 all’ Accademia Teatrale di Padova diretta da Arnoldo Foà e Costantino De Luca e nello stesso anno fonda a Rovigo il Teatro del Lemming di cui è musicista, attore e regista. Il Teatro del Lemming, si propone ormai fra i gruppi di punta della cosiddetta generazione degli anni Novanta. Con i lavori dal 1997 al 2003 si realizza per il gruppo una fase che esita in una Tetralogia sul Mito e lo Spettatore e che proietta Munaro verso una ricerca inedita ed entusiasmante caratterizzata dal coinvolgimento diretto, sensoriale e drammaturgico degli spettatori. Nel gennaio 2003 scompare improvvisamente, dopo una breve e violenta malattia, Roberto Domeneghetti fra i protagonisti principali dell’attività del Lemming di questi anni. A lui Munaro dedica Nekyia – Inferno Purgatorio Paradiso: libera e radicale reinvenzione delle tre cantiche dantesche. Con questo lavoro si apre una nuova fase di ricerca del regista per il Teatro del Lemming, che da qui ripensa la relazione attori e spettatori non più a favore del singolo spettatore partecipante, ma in direzione di una, seppure ristretta, comunità. Nel 2008 Munaro diventa direttore artistico del Teatro Studio spazio che il Comune di Rovigo. Nel novembre dello stesso anno è invitato dalla Biennale Teatro di Venezia a dirigere un laboratorio sul Mito di Antigone all’interno di Mediterraneo Laboratorio Internazionale del Teatro. Nel 2009 realizza Antigone (prodotto dalla Biennale Teatro di Venezia) e nel 2010 Amleto. Realizza a Venezia la prima parte del progetto pedagogico-spettacolare denominato: L’edipo Dei Mille.

Bio Silvia Mei - Silvia Mei è ricercatrice presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia, dove è titolare di “Storia del teatro” e “Storia e didattica della musica e della danza”. Ha insegnato presso il Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna e il FISPPA dell’Università di Padova. Dirige «Culture Teatrali», per la quale ha curato nel 2015 il monografico La terza avanguardia. Ortografie dell’ultima scena italiana. La sua ricerca storica verte sulla storia delle attrici tra Otto e Novecento, e sulle forme del teatro “irregolare” nella Parigi fin de siècle. Si occupa inoltre di iconografia teatrale e fotografia per il teatro. Autrice di diversi saggi e articoli in rivista, in italiano, francese, inglese e spagnolo, ha recentemente pubblicato Drammaturgie dello sguardo (Edizioni di Pagina, 2020) mentre nel 2018 è apparsa la sua prima monografia: Essere artista. Eleonora Duse e Yvette Guilbert: storia di un'amicizia (Editoria e Spettacolo).

Festival PerformAzioni - XI edizione

LA TETRALOGIA DEL LEMMING. IL MITO E LO SPETTATORE

Presentazione del libro di Massimo Munaro - Teatro del Lemming

Introduzione e moderazione di Silvia Mei - Università di Foggia


6 settembre 2022 ore 19.00

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Prenotazione: oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu | SMS 349 761 9232


www.oratoriosanfilipponeri.com 

www.instabilivaganti.com