Cultura Bologna
cover of L'Edicola con Max Collini & Giancane
October 15, 2022, 11:00 AM @Piazza Lucio Dalla, Piazza Lucio Dalla, Bologna

L'Edicola con Max Collini & Giancane

CULTURALMENTE - per la memoria

Sabato 15 ottobre ore 11:00
CULTURALMENTE, per la memoria
L'EDICOLA
con Max Collini & Giancane
a cura della Fondazione per l’Innovazione Urbana

I cantautori propongono e commentano con il pubblico le notizie più calde della settimana davanti a un caffè. 

Max Collini (all'anagrafe Massimiliano, classe 1967, ariete) è stato per circa undici anni la voce narrante e l'autore dei testi degli Offlaga Disco Pax, collettivo neosensibilista di Reggio Emilia in cui ha militato dalla sua fondazione avvenuta nel 2003 fino allo scioglimento, seguito alla dolorosa scomparsa di Enrico Fontanelli nel 2014. Con gli Offlaga Disco Pax ha pubblicato tre album, tra cui il pluripremiato esordio "Socialismo Tascabile" (Santeria/Audioglobe), uscito nel 2005 e tra i dischi più influenti della scena indipendente italiana degli anni zero, e collezionato oltre quattrocento concerti. Dopo la fine dell'esperienza con gli Offlaga Disco Pax ha iniziato a collaborare continuativamente con Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò nel duo "Spartiti", di cui è uscito un album nel 2016 (Austerità - Woodworm label) e un Ep nel 2017 (Servizio d'ordine, sempre su Woodworm). Tra le sue collaborazioni come ospite sia dal vivo che su disco trovate anche Lo Stato Sociale, gruppo da diverso tempo molto in voga tra le giovani generazioni ora un po' meno giovani. Ha partecipato in questi anni, sempre come ospite, a diversi concerti del tour per i trent'anni di Ortodossia dei Cccp con Massimo Zamboni e ai concerti dedicati ai 25 anni di “Epica Etica Etnica Pathos”dei post-CSI ed è stato uno dei protagonisti dello spettacolo teatrale/musicale I SOVIET + L'ELETTRICITA', dedicato ai cento anni della Rivoluzione d'Ottobre, spettacolo scritto da Massimo Zamboni dei Cccp/CSI. Tra il 2019 e il 2022 (quando possibile, vista la pandemia) Max è in tour con un nuovo spettacolo intitolato “Hai paura dell'indie?”, dove reinterpreta alla sua maniera la nuova scena italiana di questo decennio: da Coez a i Cani, da Lo Stato Sociale a Calcutta, dai Coma_cose a Young Signorino. Una specie di stand-up comedy grazie alla quale è stato ospite in diverse occasioni a “Propaganda live” su La7. Collini da anni sta pensando di scrivere un romanzo, ma ancora non se ne è saputo niente.

Ex componente del celebre gruppo romano Il Muro del Canto, Giancane, al secolo Giancarlo Barbati, nellospazio di due album (Una vita al top, 2016, eAnsia e Disagio, 2017), ha impresso un segnale più chericonoscibile nel modo di scrivere le suecanzoni: una grammatica letteraria fatta di una crudezza espressivache pesca a piene mani da un parlato di strada, una lingua di tutti i giorni, un’ironia sfacciata, nichilista ediscretamente grottesca.“Una vita al top” è uscito alla fine del 2015,preceduto solamente da un EP, “Carne”, venduto in comodivassoi in polistirolo da macelleria.È un album country-neomelodico, d’orientamento western, ricco di rime selvagge. Giancane, come uncowboy metropolitano, si aggira per le vie della città: la sua chitarra è carica a pallettoni country folk erock’n’roll, che il cantautore usa senza pudore. Cambia outfit, Giancane, ma tiene con sé la consuetamuseruola, tanto amata e tanto odiata. Esaurita la prima tiratura, il 22 ottobre 2016 esce “Una vita al TopDeluxe”, che viene accolto con entusiasmo da critica e pubblico. Dopo l’uscita, un tour di oltre 150 date connumerosi sold-out. Il 4 maggio 2018 è uscito “Ipocondria”, il singolo di Giancane feat. Rancore, ultimoestratto da “Ansia e Disagio”. Anche il tour di presentazione di “Ansia e Disagio” conta oltre 100 date intutta Italia.L’ultimo lavoro è la colonna sonora di“Strappati Lungo i Bordi”(Woodworm, distr. UniversalMusic): si tratta della raccolta di brani del cantautore romanochecompongono la colonna sonora della seriedi animazione“Strappare lungo i bordi”, scritta e diretta da Zerocalcare, con cui il sodalizio è iniziatonel2018, durante la realizzazione del video del brano Ipocondria (feat.Rancore), che ha costituito la colonnasonora degli short animati di Rebibbia Quarantine, prodotti nel 2020. Da quel momento, tra i due artisti ènato un rapporto di amicizia, stima e collaborazione.Giancaneè tornato sui palchi di tutta Italia conTUTTOGIUSTOTOURin primavera eDISGUSTOURin estate, in cui finalmente può riabbracciare il suopubblico, con un live estremamente scatenato, divertente ed esplosivo.


ingresso libero e gratuito