cover of Il secondo paradosso di Zenone

Liberamente ispirato al paradosso matematico di Achille e la tartaruga, “Il secondo paradosso di Zenone” è l’attraversamento spaziale di un’astronauta camminatrice in slow motion: è Elisabetta Consonni, in un’esperienza urbana che attraverserà le strade di Bologna, con l'accompagnamento fotografico di Diego Bianchi. Dopo l’attraversamenti della città, in cui l'incontro con la performer sarà casuale, Il secondo paradosso di Zenone si conclude il 23 settembre alle ore 19 al Mercato Albani.

La performance è una celebrazione del rallentare, una forma di resistenza contro i ritmi di un sistema che vuole sempre di più, e velocemente. Un’apparizione ipnotica e surreale, all’interno del contesto urbano, che catturerà l’attenzione di un pubblico occasionale come invito ad abbandonare per un momento la propria quotidianità per darsi una ragione della visione. L’astronauta resiste a qualsiasi stimolo di azione repentina, cimentandosi in azioni quotidiane e interagendo con chi incontra, sempre in slow motion. Elisabetta Consonni indaga in questa azione performativa - come nella ricerca che porta avanti dal 2013 -  l’uso e il significato sociale del corpo e dello spazio pubblico. 


Elisabetta Consonni 
IL SECONDO PARADOSSO DI ZENONE
di e con Elisabetta Consonni 
con l'accompagnamento fotografico di Diego Bianchi


21-22 settembre 2021, dalle ore 18.00
Attraversamenti della città

23 settembre 2021, ore 19.00
Mercato Albani, Via Francesco Albani 10

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria alla email info@perasperafestival.org o via WhatsApp al numero 349 5824266.


www.perasperafestival.org

www.facebook.com/perAsperaFestivalBologna

da mar 21 set — a gio 23 set
@attraversamenti della città + Mercato Albani

Il secondo paradosso di Zenone

di e con Elisabetta Consonni | perAspera 14