cover of I Gradini dell’Arte

Rassegna di teatro e musica a cura di Tomax Teatro, nella magica location di Villa Spada, di fianco al memoriale dedicato alle donne partigiane.


giovedì 1 luglio 2021 ore 21.00
PERSONAGGI SOSPESI
con Alice Severino, Bianca Gianfranceschi, Costanza Bisson, Flavia Baccari, Greta Franchi, Stefania Giannusa, Ugo Angelo Salizzoni, Valentina Facchin, Virginia Carraro, Giorgio Ruffino
Regia di Alice De Toma
Produzione Tomax Teatro

Tanti personaggi stavano vivendo la propria storia quando è scoppiata la pandemia. Fermatosi il tempo sono rimasti intrappolati tra i rami del bosco hanno continuato a rivivere sempre la stessa scena. Per 12 lunghi mesi hanno rivissuto lo stesso momento senza mai vederne l’evoluzione. Solo il canto del pubblico potrà liberarli dall’automatismo e permettere loro di continuare a vivere la loro opera e andare ognuno verso il suo finale, bello o brutto che sia. Coloro saranno liberati potranno essere un ponte per liberare nuovi personaggi sospesi. Lo spettacolo è tratto da una serie di celebri monologhi a cui gli attori hanno dovuto lavorare individualmente durante la pandemia. Il filo conduttore è la metafora dell’evoluzione interiore dell’essere umano.


giovedì 8 luglio 2021 ore 21.00
LE CENERI DELLA FENICE
con Cinzia Baccinelli, Valeria Baldini, Chiara Billi, Serena Cappuccini, Alessandra Cassina, Rossana Masi, Veronica Mazzoni, Luca Morini, Ilaria Nanni, Giorgio Ruffino
Regia Max Giudici
Produzione Tomax teatro

Nell’antica Persia una principessa di alto rango e uno schiavo di straordinaria bellezza si innamorano perdutamente, il destino concederà loro solo una notte per consumare il loro amore. La principessa dopo quella magica notte arderà come la Fenice e lo schiavo partirà disperatamente alla sua ricerca per farla rinascere dalle sue ceneri e ritrovare quell’attimo di vera felicità. Nel suo lungo viaggio ai confini del mondo e del tempo incontrerà personaggi di ogni epoca e luogo anch’essi alla ricerca della felicità perduta. I personaggi seguiranno lo schiavo nella sua ricerca trovando alla fine la pace con se stessi e quell’attimo di pura felicità. Gli attori passano da un monologo all’altro in un turbinio di parole e azioni in contrasto con se stessi e il mondo che li circonda. I monologhi  liberamente tratti dai più grandi autori classici e moderni porteranno l’attore a confrontarsi con un mondo parallalo creando una sorta di osmosi tra persona e personaggio dove ogni parola e ogni azione rappresenta un evoluzione di crescita in quanto attore e essere umano.


giovedì 15 luglio 2021 ore 21.00
STRADE SUI SASSI
con Amalia Ruocco, Francesco Bocchi, Laura Bruni, Esther Grigoli
Regia e coreografia Amalia Ruocco
Voci narranti Federico Faggioni, Jacopo Beretta, Caterina Marzano, Esther Grigoli
Produzione Pazo Teatro

In un tempo prima del tempo, una divinità che sembra risvegliarsi dopo anni di sonno mette ordine tra gli elementi e genera la moltitudine delle forme di vita, fino alla più perfetta: l’Uomo. Ma la neonata umanità si gonfia presto della propria superbia, fino a degenerare nella violenza e nella devastazione. Viene così provocato un terribile diluvio divino, che distrugge ogni cosa e lascia indenne solo una piccola barchetta e i suoi passeggeri, cui toccherà ricominciare da capo, a partire dalle macerie del mondo precedente, indicate come le “Ossa della Grande Madre”, banali sassi dai quali tutto ha inizio e a cui tutto torna.


giovedì 22 luglio 2021 ore 21.00
INDUO IN CONCERTO
con Andrea Faidutti: chitarra e voce - Giuseppe Calcagno: chitarra e voce - Fabio “Facci” Arcifa: basso, armoniche, percussioni, voce
La Induo Band è più una famiglia che un gruppo musicale. Il trio che si nasconde sotto questo nome equivoco è composto da Andrea Faidutti, Giuseppe Calcagno e Fabio Arcifa, che da sempre infiammano le domeniche bolognesi di via del Pratello al Macondo, dove si esibiscono regolarmente ogni settimana da un decennio. La loro musica è un misto di rock’n’roll, blues, country e psichedelia in cui tutto è improbabile e allo stesso tempo possibile. Un concentrato di energia a cui nessun tipo di pubblico può resistere. La loro lunga carriera li ha visti suonare in ogni angolo d’Italia e attorno a questo nucleo si sono formati numerosi altri progetti come la rivisitazione del disco di Santana “Abraxas”, che li ha portati a esibirsi insieme a Paolo Fresu a Time in Jazz, in Sardegna, gli Induo fanno Cash (tributo a Johnny Cash) insieme a Manuel Franco e più di recente i Surf Beat.
La comunicazione e la conoscenza reciproca dei tre elementi degli Induo gli rende possibile mescolare Johnny Cash con Syd Barrett, Beck e Elvis, Muddy Waters e Mozart. Sono proprio la qualità dell’interplay, l’amore per l’improvvisazione e un repertorio pressoché infinito che rende possibile assistere a un concerto diverso ogni sera, anche se le canzoni suonate dovessero essere le stesse. La Induo Band vibra insieme al suo pubblico e non smette mai di sorprendere!


giovedì 29 luglio 2021 ore 21.00
I GIUDIZI DEGLI ALTRI
con Reina Saranno, Max Giudici, Alice De Toma, Michele Manenti
Testi e regia di Alice De Toma

Lo spettacolo “I giudizi degli altri” è tratto da storie vere. Racconta la storia di tre solitudini, frammenti di umanità appesi allo stesso filo. La Follia esce dalle pagine del celebre “Elogio” di Erasmo da Rotterdam per incontrare sul palco le anime di Alda Merini, Sarah Kane, Vaslav Fomich Nijinsky. Tre sensibilità che hanno solcato il panorama artistico del novecento, rispettivamente nella poesia , nel teatro e nella danza.  Tre solitudini parallele che in diversi paesi hanno percorso le medesime orme in una folle ricerca d’amore e di accettazione. Tre personaggi che hanno conosciuto la realtà del manicomio, condannati a vagare nel girone della vita con una etichetta che era stata loro assegnata. I tre personaggi trovano nell’arte la salvezza, una guaina protettrice di quei caratteri meravigliosi che già nel 1509  Erasmo da Rotterdam metteva a fuoco nel suo “Elogio della Follia”, a dispetto della mortale normalità.


martedì 7 settembre 2021 ore 21.00
DUE VECCHIETTE VANNO AL NORD
Spettacolo teatrale con Francesca Mazza e Angela Malfitano

Produzione Associazione culturale Tra un atto e l’altro
In una sorta di road movie con due “attempate” Thelma e Louise si affronta il tema della morte attraverso l’ironica scrittura del drammaturgo francese Pierre Notte. Sono sorelle, e anziane, un po’ represse, forsee arrotondate dal tempo. Alla morte della madre, Annette e Bernadette si rendono conto di non aver mai visto la tomba del padre, sepolto venticinque anni prima, a Nord di Parigi, nella regione di Amiens. Decidono quindi di lanciarsi nell’avventura, per abbracciare papà e dirgli che la mamma è morta. Inizia così un viaggio rocambolesco, insieme reale e metaforico, carico di memorie e conti da chiudere. Un mix di humour corrosivo e di tenerezza. Annette e Bernadette sembrano affermare la loro diversità solo per nutrire l’eterno conflitto che anima il loro quotidiano: in realtà sono molto più simili di quanto sembri nel continuo scambio di prepotenza e di fragilità, di spavalderia e d’ingenuità.


Rassegna gratuita con prenotazione obbligatoria a questo link

Quattro giorni prima dell’evento verrà richiesta via mail conferma di partecipazione. La mancata conferma comporterà l’annullamento della prenotazione. L’assegnazione dei posti, per garantire il distanziamento, sarà a discrezione dell’organizzatore.

Info: info@tomaxteatro.it

gio 29 luglio | ore 21:00
@Anfiteatro del Parco di Villa Spada

I Gradini dell’Arte

rassegna di teatro e musica nell’anfiteatro di Villa Spada | 1 + 8 + 15 + 22 + 29 luglio e 7 settembre 2021