«Smart working» è diventato rapidamente neologismo e tema di stringente attualità nella crisi pandemica. Questa declinazione del lavoro, tuttavia, va ben oltre la cronaca spicciola e si inserisce in un processo di lungo corso, da studiare e comprendere. Con questo corso di formazione ci proponiamo di ripercorrere la genealogia del presente, analizzando i mutamenti del lavoro e dell’accumulazione, le dinamiche di flessibilizzazione e precarizzazione, i processi di automazione e macchinizzazione, le nuove forme di organizzazione produttiva. Lo facciamo con una molteplicità di approcci – economico, sociologico, empirico, filosofico – unificati da una capacità di inchiesta e sguardo critico. Le lezioni, tenute da studiosi con una lunga esperienza di analisi ed elaborazione sui temi trattati, si propongono di offrire sia un’introduzione ai contenuti indicati, sia un livello di approfondimento e ulteriore indagine.

Lezioni
- Giovedì 2 dicembre h. 18: Salvatore Cominu – Iperindustria e trasformazioni del lavoro
- Giovedì 9 dicembre h. 18: Sandra Burchi – La casa come luogo di lavoro
- Mercoledì 15 dicembre h. 18: Andrea Fumagalli – L’economia politica dello smart working
- Giovedì 16 dicembre h. 18: Igor Pelgreffi – L’automazione della vita


Per informazioni e iscrizioni, scrivere a:
formazione.input@gmail.com oggetto: corsodicembre


obbligatori Green Pass e mascherina all'interno

gio 2 dicembre | ore 18:00
@.Input

L’industrializzazione del quotidiano

Dal lavoro flessibile allo smart working | corso di formazione