cover of

Museo Spazio Pubblico presenta la personale di Michele Liparesi Oltre il monumento.
In mostra l’opera Anti-Monumento, video-documentazione di un intervento di riappropriazione anti-monumentale dello spazio pubblico e tavole progettuali di future realizzazioni anti-monumentali a cura di TIST – This Is So Temporary (Michele Liparesi e Yulia Tikhomirova).

Il termine anti-monumento rivela la necessità contemporanea di formulare espressioni che diano significato a idee e pratiche alternative alla tradizione monumentale. Un processo che trova riscontro nella recente letteratura accademica pullulante di termini atti a individuare una nuova tipologia di monumento, definito counter-monument, non-monument o anti-monument, e spesso utilizzati come sinonimi per presentare approcci oppositivi rispetto ai soggetti, alle forme, ai luoghi, ai valori e alle esperienze tradizionali.

Se il monumento glorifica una persona o un evento, le opere anti-monumentali commemorano la debolezza anziché la forza e le sue forme contrastano con la progettazione e la persistenza tradizionali. Il monumento ha una posizione prominente e separata dallo spazio del quotidiano; di contro, gli anti-monumenti si mimetizzano nel tessuto urbano e invitano la comunità a un incontro corporeo.

La pratica anti-monumentale implica quindi un’azione che dall’opera si propaga e interroga i processi storico-culturali, lo spazio pubblico e le interazioni che in esso si svolgono, la città e i suoi luoghi. Avvalendosi della familiarità con il monumento, la ricerca artistica di Liparesi e teorico-progettuale di TIST stimola una fertile meditazione che dall’arte si amplia allo spazio pubblico e all’abitare urbano.

Lo studio dell’artista e gli spazi di TIST e Museo Spazio Pubblico sono situati in una dimensione periferica dalla quale non può prescindere un percorso di identificazione e relazione. Se il monumento abita la città storica e lo straordinario, la periferia è il luogo della sua assenza e quindi solitamente associata alla mancanza di eccezionalità. Un valore da ricercare invece nelle originali dinamiche sociali e nella vivacità delle comunità. 

L’opera Anti-Monumento trova la sua funzione non nell’estetica della commemorazione ma nella relazione con il ricco tessuto della terrifying beauty periferica. Essa sfida la comunità nel ruolo di spettatrice e la ingaggia per sperimentare modalità inclusive di abitare il monumento. In questo modo, la pratica dell’artista disfa i miti e costruisce linguaggi vissuti da una collettività che diviene parte dell’intervento.


In collaborazione con TIST a cura di Emilia Angelucci promosso da City Space Architecture e Genius Saeculi


Orari di apertura ART CITY Bologna 2022:

  • 12,13 maggio h 11-19 
  • 14,15 maggio h 15-19 
  • 15 maggio h 18 aperitivo con l’artista

Nei giorni precedenti e successivi Art City accesso su prenotazione via email info@museospaziopubblico.it o al numero +39 331 417 3672 

evento inserito il 22 apr 2022 — ultimo aggiornamento il 3 mag 2022
In copertina: Michele Liparesi, Anti-Monumento
dal 29 apr al 22 mag 2022
@ Museo Spazio Pubblico

Michele Liparesi. Oltre il monumento

in collaborazione con TIST a cura di Emilia Angelucci promosso da City Space Architecture e Genius Saeculi