copertina di Mexico City Blues

Non scrittore, ma compositore di musica jazz amava definirsi Jack Kerouac, che sulle tecniche dell’improvvisazione jazzistica, in particolare ispirandosi al be-bop di Charlie Parker, plasmò la sua “prosodia bop” (spontaneous bop prosody). A cento anni dalla nascita del padre della Beat Generation il Teatro dell’ABC presenta in prima nazionale mercoledì 16 marzo  “Mexico City Blues”, jazz reading del poema pubblicato nel 1959, due anni dopo lo straordinario successo di “On the road”.

Lo spettacolo, a cura di Guglielmo Pagnozzi ed Emiliano Pintori, porta in scena i “chorus” di “Mexico City Blues”, ispirati alla tecnica compositiva di derivazione jazzistica chiamata “breath and speech”, interpretati dalla voce recitante di Marco Cavicchioli e il sax contralto di Pagnozzi.

MEXICO CITY BLUES

Jazz e Beat Generation

Jazz reading a cura di Guglielmo Pagnozzi ed Emiliano Pintori

PRIMA NAZIONALE

Mario Cavicchioli, voce recitante

Guglielmo Pagnozzi, sax contralto


Ingresso riservato ai soci ABC

Inizio spettacolo: ore 21.00

Prenotazione obbligatoria: mail abcprenot@libero.it / cell. 3209188304

Contributo per serata: € 13 – Riduzione € 8 per under 25 e studenti

Tesseramento 2022: adulti € 10; under 25 e studenti € 5
Tesseramento stagione febbraio-maggio: adulti € 5; under 25 e studenti € 3


facebook.com/Abc.bo

contenuto inserito il 21 feb 2022 — ultimo aggiornamento il 15 mar 2022
16 marzo 2022, 21:00
@ Teatro dell'ABC

Mexico City Blues

Jazz reading del capolavoro di Jack Kerouac | Teatro dell’ABC 2022