copertina di Matteo Caccia e Stefano Mancuso | I confini non esistono

Uno spettacolo che incrocia le narrazioni di due esperti nei loro campi: la botanica e le vite umane.
Stefano Mancuso e Matteo Caccia, insieme per la prima volta sul palco, intrecciano storie di piante e storie di uomini che hanno come comune denominatore quello dei confini. Confini fisici o confini mentali, luoghi nei quali sembrerebbe impossibile accedere e dove invece uomini e piante riescono a spingersi anche contro la volontà di molti.

In un momento storico in cui varcare i confini è considerato un errore, spesso un delitto, Mancuso e Caccia attraverso le storie di alberi o arbusti, uomini o donne, restituiscono un’antica verità che sembra ormai impronunciabile ossia che i confini sono una convenzione, un’invenzione dell’uomo, ma che “in natura” i confini non esistono.

Uomini e piante

Matteo Caccia e Stefano Mancuso
I CONFINI NON ESISTONO


ore 20.30

Ingresso libero fino a esaurimento posti, con possibilità di prenotazione via email oratoriosanfilipponeri@mismaonda.eu o tramite sms / whatsapp 349.7619232.

In ottemperanza alle disposizioni vigenti ai fini del contenimento della diffusione del virus Covid-19, per accedere all'Oratorio di San Filippo Neri sono necessari Green Pass rafforzato e mascherina FFP2.


www.oratoriosanfilipponeri.com

facebook.com/Laboratoriosanfilipponeri

contenuto inserito il 25 gen 2022
23 marzo 2022, 20:30
@ Oratorio di San Filippo Neri

Matteo Caccia e Stefano Mancuso | I confini non esistono

Uomini e piante | LabOratorio gennaio-maggio 2022