copertina di Mario Schifano | (Riguardando) Laboratorio umano e pittura

KappaNoun è lieta di presentare (Riguardando) Laboratorio umano e pittura, che include sei grandi lavori di Mario Schifano che furono esposti nella mostra del 1980, che si svolse a Cesena, nella sede di Palazzo del ridotto, per iniziativa di Emilio Mazzoli e di un gruppo di appassionati cesenati. 

La mostra, il cui catalogo si apre con un testo di Achille Bonito Oliva, nacque sull’onda di un’energia legata a un decennio che si apriva con un cambiamento di clima nel mondo dell’arte, segnata da un ritorno di interesse verso la pittura e dalle prime mostre della Transavanguardia. 

Per Schifano fu una mostra importante, l’occasione per presentare sotto una nuova luce i dipinti di un decennio buio, gli Anni Settanta, durante i quali fecero la loro apparizione alcuni soggetti emblematici della sua pittura -i pesci, i cavalli, le palme e le biciclette -in gran parte rappresentati dai dipinti in mostra, e trattati con un’energia in grado di reinventare il dato reale, prelevato dalle immagini dei media e della cultura di massa e trasportato sul piano di un paesaggio astratto, un piano pittorico vibratile e incandescente. 

(Riguardando) Laboratorio umano e pittura è dunque l’occasione di ripensare a una mostra nodale nel percorso di Schifano, ma anche, come già capitato per la mostra di Claudio Verna, di celebrare una rete di relazioni e amicizie che hanno un perno in Marco Ghigi, il fondatore dello spazio del KappaNoun, poiché i collezionisti prestatori sono anche appassionati d’arte che si conoscono e si frequentano.

In occasione della mostra verrà anche presentato Lascia che ti porti dove ho perso l’innocenza, un intervento del giovane muralista bolognese Andrea Marco Corvino – Lol 63 su uno dei muri esterni del capannone. L’opera, realizzata con pittura a spray ma solo dopo un disegno che ne progetta lo sviluppo, è un racconto, visionario ed eterogeneo, dove alcune figure ma anche rappresentazioni di animali, oggetti e accenni a paesaggi esotici, si incontrano a formare una specie di wunderkammer o una vera e propria autobiografia per immagini.


Orari di apertura ART CITY Bologna 2022:

  • 10,11,12,13,15 maggio h 10-20
  • 14 maggio h 10-24 
  •  opening 9 maggio h 20
    su prenotazione kappanoun@gmail.com
    parte delle rete extra-moenia Clan Lazzaro (10LINES, FONDAZIONE SONIA E MASSIMO CIRULLI, KAPPANOUN, STUDIO UMBERTO CICERI)
contenuto inserito il 4 gen 2022 — ultimo aggiornamento il 3 mag 2022
dal 9 al 15 maggio 2022
@ KappaNoun

Mario Schifano | (Riguardando) Laboratorio umano e pittura