Cultura Bologna
copertina di Malak Mattar Donne, Arte e Resilienza
dal 12 al 15 maggio 2022 @Teatri di Vita, via Del Pratello 90/a - Bologna

Malak Mattar Donne, Arte e Resilienza

promossa in collaborazione con Assopace Palestina 

Malak Mattar (1999) è una giovane artista palestinese, nata e cresciuta nella Striscia di Gaza da una famiglia di rifugiati, che ha già vissuto sulla propria pelle tre guerre. La passione per la pittura è nata quando aveva 14 anni, proprio durante un attacco militare, e la sua arte è diventata molto presto, grazie ai social che ne hanno fatto un caso internazionale, un inedito e sorprendente biglietto da visita di Gaza nel mondo.
Quelli di Malak Mattar sono ritratti quasi esclusivamente femminili di donne con gli occhi sgranati o chiusi, che riconnettono idealmente i fili del suo sguardo alla sofferenza individuale di Frida Kahlo o alla tragedia collettiva della “Guernica” di Picasso. I dipinti, immersi in un tripudio di colori, raffigurano figure semi-astratte e visioni oniriche, che esprimono il dolore delle donne sotto una doppia costrizione: quella dell’esercito israeliano che assedia Gaza e quella della cultura patriarcale palestinese.
Attraverso l’arte, Malak Mattar dà voce alla resilienza delle donne in uno dei luoghi più difficili del mondo, lanciando ponti di ottimismo e speranza verso la comune condizione di molte donne nel mondo. Traendo ispirazione da ciò che la circonda le sue opere sono uno strumento di lotta e denuncia, ma anche di esaltazione di bellezza, forza e passione. E sono l’evidenza della vitalità di una nuova generazione che sperimenta un proprio percorso di ricerca e linguaggio, nel panorama artistico (non certo in primo piano a livello internazionale) di Gaza e della Palestina.
Malak Mattar, che attualmente studia alla Istanbul Aydin University, ha già esposto le sue opere in diversi Paesi, tra cui Inghilterra, Usa, Germania.
La mostra a Bologna presenta opere in acrilico e olio su tela, e stampe, e vede la partecipazione dell’artista.
“I motivi dei suoi dipinti spaziano da sentimenti profondi a visioni oniriche e concetti astratti. Malak mira a essere un’ambasciatrice del suo popolo in Occidente attraverso la sua arte” (“Artnet”)
“I dipinti di Mattar sono ritratti espressionisti pieni di sentimento che rivelano il suo amore per i colori e le forme di Picasso e Matisse e la sua ammirazione per l'autoespressione bruciante di Frida Kahlo” (“The National”, Abu Dhabi)
“Attraverso le sue immagini, il pubblico viene trasportato in un'oasi serena di calma, qualcosa che contraddice direttamente il tormentato contesto di assedio da cui scaturiscono” (“It’s Nice That”, Londra)


Orari di apertura ART CITY Bologna 2022:

  • 12 maggio h 14.30-19 
  • 13,15 maggio h 14.30-20 
  • 14 maggio h 14.30-24