Cultura Bologna
copertina di Luca Brinchi, Karima 2G, Irene Russolillo | If there is no sun
8 settembre 2022, 20:00 @DumBO / Spazio Bianco, Via Camillo Casarini 19 - Bologna

Luca Brinchi, Karima 2G, Irene Russolillo | If there is no sun

Si aprono crepe nelle lingue a parlare di Africa ed Europa, di corpi-territori e di confini che opprimono. Si prova a condividere sogni e desideri. E un senso di estraneità. Ci si vorrebbe liberare dai propri fantasmi. Sulla terra, nel mare, in mezzo alle altre creature, una nuova comunità emerge dal suo stato di invisibilità. E intraprende un viaggio che a volte è un discorso, a volte una lotta. In questo viaggio, i margini dei ritratti dei singoli si dissolvono. Emerge un organismo più ampio che procede insinuandosi tra i differenti paesaggi. Si sfumano i confini dall'uno al molteplice mentre l'ambiente viene attraversato e squarciato. 

La danza come spazio di incontro e cooperazione tra artisti di diverse nazionalità: la danzatrice e coreografa Irene Russolillo; l’artista visivo e regista teatrale Luca Brinchi; la cantante e beatmaker Karima 2G, di origine liberiana; i danzatori senegalesi Antoine Danfa e Mapate Sakho e il performer tunisino Ilyes Triki. Una realtà multietnica in cui la danza diventa simbolo di unione tra i popoli, uno strumento per ripensare il futuro al di là dei confini e delle divisioni, generando così nella collettività una nuova consapevolezza interculturale. Con le parole if - there - is - no - sun si evocano coloro che ci hanno preceduto e che hanno acceso altri soli, immaginando nuove possibili umanità.

creazione: Luca Brinchi, Karima 2G, Irene Russolillo | performance: Luca Brinchi, Antoine Danfa, Karima 2G, Irene Russolillo, Mapate Sakho, Ilyes Triki | musica live: Karima 2G | luci: Luca Brinchi, Daniele Davino

costumi: Marta Genovese | ideato nell’ambito di: CRISOL – creative processes, un progetto di internazionalizzazione dei processi creativi finanziato nell’ambito del programma Boarding Pass Plus 2019 promosso dal MiBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo | produzione: Fondazione Fabbrica Europa, Gruppo Nanou, Spellbound Associazione | con il sostegno di: Teatro di Roma – Teatro Nazionale, Danza Urbana, Menhir Dance Company / Talos Festival – Ruvo di Puglia | residenze: Centre Culturel Blaise Senghor, Dakar; MADA Théâtre, Tataouine; PARC Performing Arts Research Centre, Firenze | in collaborazione: con Istituto Italiano di Cultura di Dakar, Istituto Italiano di Cultura di Tunisi

durata 50’


Irene Russolillo è danzatrice, coreografa e performer. Sviluppa da diversi anni una ricerca sulla vocalità e sul movimento, in creazioni dall'approccio ibrido e transdisciplinare, in cui collabora con artisti visivi, della musica e della danza. Dal 2014, ha ricevuto il sostegno di ALDES, del Network Anticorpi XL, dei network internazionali Crossing the sea e Crisol, del Festival Oriente Occidente, di cui è stata artista associata. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti come il Premio Equilibrio 2014 e il Premio Masdanza 2014 come miglior performer, il Premio Prospettiva Danza 2015, il CROSS Award nel 2019. Fa parte dal 2018 dell'Associazione culturale VAN che raggruppa a Bologna sette coreografi della scena contemporanea italiana.

irenerussolillo.com



Contenuto inserito il 2 ago 2022