copertina di La cosa rossa di Manù Fiori

La Cosa Rossa è un esperimento di esplorazione del limite iniziato il primo gennaio 2018. Manù Fiori si è confrontata con i suoi limiti reali: mancanza di sapienza tecnica e tempo. Con i suoi limiti mentali: “non so disegnare”. Con nuovi limiti: formato A5, penna, pantone rosso, cartoncino nero. Il piano d’azione prevedeva un disegno al giorno, che è diventato anche un vuoto al giorno.Quasi un diario visivo intervallato da assenze. Un corpo a corpo con un groviglio rosso, un rimuginare inesorabile che si fa segno, creatura subdola o complice. Un esercizio altalenante di umori governati dal gioco della variante sul tema e da molte domande. La Cosa Rossa può rigenerarsi all’infinito? Può diventare altro da sé? È sempre uguale o è sempre diversa? Quante cose rosse possono esistere dentro una Cosa Rossa? Dove arriverà? Quando sarà finita? Ad oggi La Cosa Rossa è un corpus di oltre 250 disegni che si sono avventurati in un nuovo formato e in un taccuino pubblicato dalla Galleria Tricromia.


A cura di Tricromia in collaborazione con Hamelin


INFO
Ingresso libero
Inaugurazione: 22 marzo h 18:30
Orari: da lunedì a venerdì dalle 10 alle 14; durante i giorni della fiera ulteriore apertura da mercoledì a venerdì dalle 17 alle 20; sabato dalle 10 alle 13; chiuso dal 14 al 19 aprile
Protocollo Covid: in vigore
Per informazioni 339 7968355

contenuto inserito il 3 mar 2022 — ultimo aggiornamento il 23 mar 2022
dal 22 mar al 29 apr 2022
@ les libellules Studio

La cosa rossa di Manù Fiori

mostra | BOOM! 2022