Cultura Bologna
copertina di Il confine incerto della sera | Reading-concerto performativo
13 luglio 2024, 21:00 @ Parco del Paleotto - Centro Culturale Paleotto11

Il confine incerto della sera | Reading-concerto performativo

A seguire DOSE pratica di letture a voce alta intorno al fuoco | La Campeggia FS_Fare Spazio 

Sabato 13 luglio per la rassegna Accendiamo fuochi Il confine incerto della sera, reading-concerto performativo con Virginia Farina e Simone Martinetto. A seguire  DOSE pratica di letture a voce alta intorno al fuoco. 

  • ore 21.00
    Accendiamo fuochi
    Reading-concerto performativo “Il confine incerto della sera”

    parole e voce di Virginia Farina | musiche originali di Simone Martinetto
    Il confine incerto della luce e la sua continua trasformazione sono ciò che ci permette di cambiare il punto di partenza della nostra visione, di allargare il campo fino allo sguardo smisurato delle stelle ed entrare talmente in profondità in ogni cosa fino a sentirla indistinguibile da noi.
  • A seguire ore 22.30
    DOSE una pratica di lettura a voce alta attorno al braciere, per risignificare lo stare insieme e il narrare, raccontare, leggere per condividere e dare nuova vita alle parole.

Incontri gratuiti con tessera del centro culturale.

Per accedere ai servizi bar e ristoro occorre la tessera AICS (è possibile fare le tessere in loco)

In caso di maltempo gli eventi si svolgeranno regolarmente all’interno del Centro Culturale Paleotto11.

Per maggiori informazioni e prenotazioni: 370 366 4343 | promozione@ekodanza.it

www.ekodanza.it | www.paleotto11.com

 

Il parco è raggiungibile in sicurezza a piedi da via Toscana, con il bus 13 e 96 dal centro città e il Bus Notturno N6, con il treno scendendo alla fermata Rastignano, dove trovate un parcheggio per lasciare l’auto, dista 5 minuti a piedi dall’oasi Paleotto. Dalla chiusa del fiume Savena si può prendere il sentiero CAI 913 che costeggia il fiume e in 20 minuti sarete nell’oasi Paleotto (difficoltà del sentiero media).
Le persone con ridotta mobilità, possono chiamare l'organizzazione per accedere con l'auto fino al centro culturale.