Cultura Bologna
copertina di Era solo ieri
dal 2 al 4 febbraio 2023 @Pinacoteca Nazionale di Bologna (Aula Gnudi), via delle Belle Arti 56 - Bologna

Era solo ieri

percorsi tra ricerca contemporanea e tradizione alla Pinacoteca Nazionale di Bologna | programma istituzionale ART CITY Bologna 2023

Era solo ieri è un progetto a cura di Maria Luisa Pacelli che coinvolge tre artisti e due storici dell’arte, che ha come obiettivo quello di interrogarsi sul significato che può avere oggi un museo di arte antica, come la Pinacoteca di Bologna, per un artista contemporaneo e, allo stesso tempo, il ruolo che possono giocare gli artisti nel fornirci delle chiavi di lettura per metterci in relazione con il nostro patrimonio storico.

Il primo appuntamento, che avrà luogo giovedì 2 febbraio alle 17.00 presso l’Aula Gnudi della Pinacoteca, è un dialogo pubblico tra Pier Giovanni Castagnoli, storico dell’arte e critico, e il pittore Flavio de Marco. A partire da un autoritratto dell’artista, ispirato al ritratto del mercante Georg Giese dipinto nel 1523 da Hans Holbein e oggi alla Gemäldegalerie di Berlino, Castagnoli e de Marco si confronteranno su temi inerenti la storia dell’arte e la ricerca artistica.

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Venerdì 3 febbraio, alle 17.00 Sabrina Mezzaqui ed Elena Volpato guidano il pubblico alla scoperta di alcune opere del museo. Il filo conduttore della visita, che si svilupperà nelle sale del Trecento e del Quattrocento, è dato dalla lettura, in cinque tappe, del racconto di Jorge Luis Borges Il libro di sabbia. Ognuna delle cinque letture sarà seguita dalla presentazione di altrettante opere della Pinacoteca contenenti la rappresentazione di libri. Si tratta di opere realizzate dal Maestro dei Polittici, Jacopo di Paolo, Giusto de’ Menabuoi, Giovanni Martorelli e Francesco Del Cossa dalle quali si trarranno alcune riflessioni sul significato dei libri nella cultura visiva di quei secoli e su quanto i dettagli messi in evidenza possano oggi raccontarci.
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

L’ultimo appuntamento si terrà sabato 4 febbraio alle 17.00, quando saranno Luca Bertolo ed Elena Volpato a guidare il pubblico alla scoperta di alcune opere del Cinquecento e del Seicento, partendo dal volume Antichi Maestri di Thomas Bernhard. Il percorso si soffermerà su alcuni dipinti di Giorgio Vasari, Ludovico Carracci, Guido Reni e Michele Desubleo che saranno presentati come esempi, di volta in volta positivi o negativi, per porre in discussione alcune tra le più comuni consuetudini, tipiche degli storici dell’arte e assunte dalla maggior parte dei visitatori di musei, in fatto di presentazione, interpretazione e fruizione delle opere.
Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

In occasione di ART CITY Bologna, apertura straordinaria gratuita del museo sabato 4 febbraio h 19–24.

In occasione della ART CITY White Night, sabato 4 febbraio le sezioni del Medioevo e del Rinascimento della Pinacoteca, dove è allestita la mostra Giulio II e Raffaello. Una nuova stagione del Rinascimento a Bologna, resteranno aperte dalle 19 alle 24 con ingresso gratuito.

Dalle 20 alle 23, cinque operatori dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e della società Senza Titolo
saranno a disposizione del pubblico per illustrare alcune opere del museo.


Percorsi tra ricerca contemporanea e tradizione alla Pinacoteca Nazionale di Bologna a cura di Maria Luisa Pacelli

- promossi da Pinacoteca Nazionale di Bologna