Cultura Bologna
copertina di Edoardo Aruta. La Furia del Dire
dal 3 al 5 febbraio 2023 @Marktstudio C/O Ass.M.C. Sonic Belligeranza-Megastore, via Mascarella 16/A - Bologna

Edoardo Aruta. La Furia del Dire

ART CITY Bologna 2023

Per l’edizione di Art City 2023, Marktstudio propone, attraverso la collaborazione con l’etichetta indipendente  Sonic Belligeranza Records nello spazio Sonic Belligeranza – MEGASTORE, La Furia del Dire, progetto  dell’artista Edoardo Aruta (Roma, 1981), che indaga e coinvolge una pluralità di registri espressivi musicali implicati in un discorso sul racconto e la manipolazione della storia.  
La Furia del Dire è un progetto che utilizza il mezzo musicale del vinile su cui l’artista ha inciso una selezione di campionature di messaggi radio, interviste e annunci televisivi di fatti di cronaca che hanno segnato la  storia politica e culturale italiana dagli anni ‘80 ad oggi. Sarà coinvolto un gruppo eterogeneo di DJ a cui sarà
richiesto di integrare nelle proprie performance live, in forma di narrazione pubblica, la documentazione  storica campionata e registrata sui vinili.  
La Furia del Dire prende spunto dalle realtà musicali nate nelle periferie italiane tra gli anni ‘80 e ‘90 come  forme di rivendicazione sociale e politica, di aggregazione e partecipazione collettiva, che si costituiscono  per affrontare le urgenze e i bisogni del contesto pubblico in cui vivono. 
L’obiettivo principale del progetto è svilupparsi in forma multiautoriale per mettere in evidenza modi di fare sperimentazione, contestazione e musica tramite l’interazione con l’archivio di documenti sonori incisi su vinile. Un’attenzione specifica è data al rapporto creativo con le tecnologie musicali e il ventaglio di  possibilità estetiche legate al loro impiego, come la tecnica del cut-up propria del DJing, ovvero il saltare da una base all’altra grazie all’utilizzo del doppio giradischi più mixer e campionatore. 
Ospitare l’intervento di Edoardo Aruta nello spazio Sonic Belligeranza – MEGASTORE, negozio solo in  apparenza, rispecchia la natura simbolica e concettuale del luogo che nasce come punto di incontro,  confronto e aggregazione, in linea con la ricerca di Marktstudio. 
Marktstudio, nato da un’idea dall’artista Giuseppe De Mattia, è un progetto di Enrico Camprini, Chiara  Spaggiari, Angelica Bertoli e Alessia Sebastiani, che continua la sua attività curatoriale e critica sulla  relazione tra spazi non espositivi e non convenzionali per il sistema dell’arte, luoghi di vendita legati al  commercio al dettaglio e all’artigianato.  


Performance sonora a cura di Marktstudio, in collaborazione con Sonic Belligeranza Records


Orari di apertura ART CITY Bologna:

3,4,5 febbraio h 17-22

Accesso libero e gratuito senza prenotazione