cover of

Giardini aperti della città e della collina

Diverdeinverde è la manifestazione di tre giorni che apre le porte dei giardini privati, segreti o sconosciuti della città e della collina bolognese e di altri comuni della Città Metropolitana.

Dopo un’edizione in formato ridotto a causa delle norme sanitarie, ritorna un programma di grande attrattiva nel 2022.

Si torna a svelare, come sempre, i giardini nascosti del centro, a offrire altre novità, ad aprire parchi importanti nella Città Metropolitana, ad accogliere turisti vicini e lontani, a proporre qualche piccolo evento in tema.

Diverdeinverde è l’occasione imperdibile per visitare i giardini nascosti, se non addirittura segreti, del centro storico di Bologna e i parchi della pedecollina e della vicina pianura.

Per i bolognesi, i turisti, tutti gli appassionati di natura, piante, giardini è anche un’opportunità per scoprire la città con una prospettiva diversa, avventurarsi al di fuori dei normali percorsi, godere di angoli e panorami sorprendenti, ammirare grandi esemplari arborei, tante specie diverse di piante, belle fioriture nel momento di massimo splendore, apprezzare il disegno storico o più moderno di tanti spazi verdi.

Sono ben 45 i giardini privati aperti alla visita; oltre a Bologna, anche a Casalecchio di Reno, a San Lazzaro di Savena e in Valsamoggia, località Crespellano.

Il programma è online, e si trova in cartaceo nei punti vendita e in altri luoghi della città, tra cui le biblioteche di Bologna. 

Per partecipare a Diverdeinverde, si acquista una tessera di ingresso personale del costo di € 15 che dà accesso ai giardini privati eccezionalmente aperti dai proprietari, e alla visita in anteprima in Certosa.

Solo pochi giardini (n. 35, 36, 38 e 40) hanno bisogno di prenotazione, a causa di una capienza limitata, o definita. E la navetta per il giardino n. 31.

Le prenotazioni apriranno sabato 7 maggio alle ore 12.

Per la visita guidata al cimitero della Certosa, le prenotazioni aprono lunedì 2 maggio alle ore 12.

Si prega di non prenotare per i bambini sotto i 13 anni, che non hanno bisogno della tessera, ad eccezione che per la navetta (n. 31).

Per pianificare al meglio le visite, vi proponiamo una comoda tabella riassuntiva (versione 26 aprile) delle aperture dei giardini.

» pdf della versione cartacea del programma

» Prenotazioni Eventbrite

» Dove acquistare la tessera Diverdeinverde


Diverdeinverde si svolge regolarmente anche in caso di maltempo.

I partecipanti non devono essere soggetti a limitazioni legate al Covid-19 o presentare sintomatologie riconducibili (febbre, tosse, raffreddore); in alcuni rari casi potrebbe essere richiesto l’uso della mascherina.

Non tutti i giardini sono aperti per tutta la durata della manifestazione, in alcuni è prevista la visita guidata.
Vi preghiamo di controllare il programma qualche giorno prima, possono esservi variazioni dell’ultimo minuto e, forse, qualche piacevole sorpresa. Potete rimanere aggiornati seguendoci sui social o iscrivendovi alla newsletter dal form in basso a destra nella pagina web.

La tessera di ingresso è nominale e deve essere accompagnata da un documento di identità. I bambini sotto i 13 anni non pagano.

La maggior parte dei giardini non è purtroppo accessibile con carrozzine. Per maggiori ragguagli potete telefonarci o scriverci.

I cani non possono entrare.

Studenti universitari e guardie ecologiche volontarie controllano gli accessi ai giardini e il corretto comportamento dei visitatori. Quest’anno vi saranno anche alcuni giovani studenti dell’Istituto Rosa Luxemburg.


Diverdeinverde fa parte di Bologna Estate 2022, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Territorio Turistico Bologna-Modena.

evento inserito il 2 mag 2022 — ultimo aggiornamento il 19 mag 2022
In copertina:

L’immagine di copertina è di Isabella Franchini

dal 20 al 22 maggio 2022
@ luoghi vari, Bologna

Diverdeinverde

Tre giorni per scoprire che Bologna è un giardino | 8° edizione