cover of

Disinfestazione è uno spettacolo di Deinòs Teatri liberamente ispirato a L’Istruttoria di Peter Weiss, basata sulle autentiche testimonianze di vittime e aguzzini di Auschwitz al processo di Francoforte del 1965. È uno spettacolo in tre atti in cui vengono esplorate le luci e le ombre umane avvolte dalle tenebre di ciò che furono il regime nazista, la Seconda Guerra Mondiale e l’olocausto. Sfuggiti all’avanzata sovietica che portò alla luce quanto accaduto nel campo, aguzzini e prigionieri di Auschwitz sono stati reintegrati nella Germania divisa del Dopoguerra, conducendo un’esistenza apparentemente normale nella speranza e la paura di poter dimenticare e giustificare quanto commesso o subito durante la guerra. L’originale anonimato dei numerosissimi testimoni evocati da Weiss viene rimescolato in un piccolo numero di personaggi psicologicamente complessi che rivivono il proprio ruolo e la propria partecipazione, diretta o indiretta, alle dinamiche che portarono allo studio di una soluzione logistica e funzionale per la gestione del campo di sterminio.

Partendo dal parere dello stesso Weiss, che consigliava di evitare tanto l’ambientazione del campo di sterminio quanto quella dell’aula di tribunale, Deinòs Teatri vuole rielaborare i luoghi diventati dimora dei protagonisti delle efferatezze di Auschwitz nel silenzio del Dopoguerra. I tre atti sono così ambientati in un’anonima stazione dove un sopravvissuto lavora come ferroviere; nello studio del Professor Stark, violentissimo capo della sezione politica del campo poi divenuto docente universitario; nel centro di bellezza aperto dal famigerato dottor Capesius, farmacista di Auschwitz e autentico inventore dello Zyklon B, il gas utilizzato una volta solo come disinfestante per gli abiti dei prigionieri, come arma funzionale allo sterminio di massa di esseri umani. A condurre gli spettatori da un atto, o cantica, all’altro, viene posta una virgiliana Guida, che si occupa di riesumare i ricordi dei protagonisti, mettendoli di fronte, a vent’anni di distanza, alla ricostruzione delle tappe della loro macabra scoperta scientifica. Gli eventi del campo, i rapporti personali tra i personaggi, vengono allora sì rievocati, fondendo il tempo della Francoforte del 1965 con quello del gelido inverno polacco negli ultimi anni della Seconda Guerra Mondiale.

La follia rappresentata da Disinfestazione rielabora come ciò che viene oggi descritto come inumano non fu che il frutto di un’umanissima serie di eventi ed esperimenti, nata con l’educazione impartita alla popolazione dal regime hitleriano, incendiata dalle leggi razziali e il conflitto mondiale e approdata alla “soluzione finale” al culmine della follia positivista paventata dal nazismo prima della sua caduta.


Deinos Teatri

DISINFESTAZIONE

Regia e musiche inedite di William Roberto Sheldon
Testo di Stefano Mauriello, liberamente ispirato a L’Istruttoria di Peter Weiss
Interpretazione di Francesca Lepiane, Silvia Flora, Elisa Petrolini, Leonardo Vincenzetti, Stefano Mauriello, William Roberto Sheldon


Prezzo biglietti:
- intero 10 euro
- ridotto 8 euro (Soci AICS, under 14)

Prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni: teatroridotto@gmail.com | 3339911554 - 3497468384

È richiesto il Green Pass rafforzato

Autobus 87, 13 dal centro di Bologna. Parcheggio interno


www.teatroridotto.it

www.facebook.com/teatroridottobologna

evento inserito il 13 gen 2022 — ultimo aggiornamento il 18 gen 2022
22 gennaio 2022, 21:00
@ Teatro Ridotto

Disinfestazione

Deinos Teatri | Pane – Stagione 2022 di Teatro Ridotto