cover of

BTween è un modo per osservare il mondo secondo una duplice prospettiva, uguale e contraria, che sussiste attraverso la metafora del paradosso, intersecando i legami uomo|natura e uomo|macchina, grazie alla visione di due artisti, Anna Rosati con SCARS ed Anuar Arebi con ESCAPE2021, secondo i paradigmi dei linguaggi fotografico e video, con la curatela di Azzurra Immediato. Innervando processi esistenziali in tali dinamiche, evoluzione ed involuzione divengono parti di un meccanismo visuale e concettuale ossimorico, traducendo la visione duale in un metareale ove insiste un cortocircuito, artificio in continuo confronto con quanto i nostri occhi conoscono già ma non sono più in grado di ri_conoscere. BTween si affida alla riscrittura per idioma non verbale, costruendo una inusitata mappa del cambiamento. In una svolta epocale come quella in cui siamo, emergono due paradigmi: il primo, afferente alla Natura, il secondo afferente all’Uomo. Tutto accade per sublimazione, in una geografia della forma – della sua irriconoscibilità o della sua nuova identità – che si fa archetipo. Nella ricerca dei due artisti, affiora la consapevolezza della necessità di una deformazione funta da limen per un nuovo inizio. Se Anna Rosati, con le fotografie di SCARS pone il focus su un incantamento derivato dall’osservazione di cortecce d’alberi, tali da aver composto un nuovo ordito attraverso indelebili cicatrici, dovute alla distruzione del patrimonio forestale, traslate in una ‘taumaturgica’ meditazione fotografica, ove alla transizione fa da eco l’immaginifica meraviglia, ecco che Anuar Arebi, con i video e gli scatti di ESCAPE2021 indaga la consapevolezza di un silente modus neo vivendi, quello della fuga, dell’abbandono, elemento intrinseco del cambiamento che, tramite la fascinazione di non luoghi la cui identità è mutata, delinea un nuovo perimetro di riflessione. BTween osserva le architetture del nostro vivere, naturali o antropocentriche, pone l’arte come lente d’ingrandimento sulle transizioni, le sue meraviglie e i suoi campanelli d’allarme, in una esperienza totalizzante fondata sul concetto di futuro, espiata, perciò, nel presente e radicata in un passato che necessita di nuova indagine, affinché il fenomeno della compartimentazione naturale o le rotte dell’esplorazione urbana non terminino in rassegnazione, dinanzi al crollo delle granitiche sovrastrutture, il cui muto e fragile colloquio con la Storia è da ricostruire, secondo una inattesa bellezza.


doppia personale di fotografia e videoarte a cura di Azzurra Immediato 


Orari di apertura ART CITY Bologna 2022:

  • 7,10,11,12,13,15 maggio h 17-20
  • 14 maggio h 17-22
evento inserito il 3 gen 2022 — ultimo aggiornamento il 3 mag 2022
dal 10 al 15 maggio 2022
@ Galleria B4

BTween: Anna Rosati SCARS – Anuar Arebi ESCAPE2021

doppia personale di fotografia e videoarte a cura di Azzurra Immediato