cover of E riapparvero gli animali

Ambientato in un futuro prossimo, è un monologo nel quale una donna sui settant'anni si confessa e racconta come l'umanità ha attraversato l'Epoca dei Grandi Contagi e della Riorganizzazione Faunistica e Sanitaria fino ad arrivare a quel tremendo 1 maggio…

In scena soltanto Paola Berselli. È un allestimento essenziale, tutto appoggiato sulla presenza fisica e vocale di Paola e sulla straziante forza distopica e visionaria del testo, che Catherine Zambon ha presentato durante il primo lockdown. Un’occasione per parlare del nostro presente, riflettere sulla pandemia e i comportamenti che provoca e potrà provocare in futuro. Con questo spettacolo possiamo provare a immaginare come potrà condizionare il nostro modo di vivere, pensare, sentire.

Crediti: 

testo Catherine Zambon; 

traduzione - regia e interpreti Paola Berselli e Stefano Pasquini 

produzione Teatro delle Ariette


Lo spettacolo è collegato all’incontro L’intelligenza della Terra. In dialogo con Potito Ruggiero

Dalle 19.00 è aperto il Bar con cucina ed è possibile cenare tra l’incontro e lo spettacolo 

Ingresso a pagamento con la formula Biglietto Responsabile + tessera associativa €3
Prenotazione obbligatoria a questo link 
per informazioni e prenotazioni last minute: 388 2460985

sab 24 luglio | ore 22:00
@Teatro di paglia delle Sementerie Artistiche

E riapparvero gli animali