cover of Domani è un altro mondo

Domani è un altro mondo è il titolo di un secondo ciclo di incontri ideati e curati dal Gruppo Altre Velocità, pensati per i giovani dai 19 ai 25 anni, ma aperti a tutta la cittadinanza interessata (qui gli eventi dello scorso autunno).

Gli incontri, una serie di cinque da giovedì 22 aprile al 26 maggio, cercano di stimolare i giovani a ragionare sul futuro della città insieme a sociologi, scrittori e intellettuali. Gli incontri hanno l’obiettivo di mettere in luce temi e questioni capaci di accendere e alimentare la riflessione attorno alla città e al suo rinnovamento, soprattutto ora che la pandemia ha imposto brusche accelerazioni e profondi cambiamenti nella società.

Quali interrogativi porsi per immaginare un futuro differente? Da quali basi (ri)partire, ora che i presupposti paiono mutati? 

Gli appuntamenti proposti nascono con l’intento di conversare con figure esperte provenienti da differenti ambiti, chiamate a condividere saperi, visioni e pratiche. Il dialogo fra discipline vuole essere occasione di contaminazione e scardinamento di chiusure e settorialismi; la trasmissione di conoscenze e metodi, invece, un’opportunità di scambio virtuoso fra membri di una comunità, stimolo al pensiero critico e all’immaginario futuro.

Domani è un altro mondo è parte di Così sarà! La città che vogliamo, promosso dal Comune di Bologna, realizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, finanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020.

Per maggiori informazioni sul progetto Così sarà! La città che vogliamo:

Domani è un altro mondo

edizione di primavera