cover of Che fine ha fatto l’underground?

Incontro in diretta online sulla pagina facebook di Altre Velocità e in presenza ad Atelier Sì (Via San Vitale 69, Bologna)

Dopo anni di diverse amministrazioni e politiche cittadine, dopo dinamiche globali che hanno ridisegnato i rapporti fra città e cittadinanza, fra realtà di quartiere ed esperienza di comunità, cosa è rimasto delle idee radicali di autodeterminazione e creazione artistica? In che modo è possibile articolare il rapporto tra arte e politica oggi? Negli anni Novanta molti luoghi dell’underground bolognese, dagli spazi autogestiti alle compagnie teatrali indipendenti, erano diventati punti di riferimento essenziali non solo per la città ma anche a livello nazionale, sia per la sperimentazione e l’offerta culturale, sia come incubatori di aggregazione sociale. È possibile raccogliere una tale eredità? Con il collettivo Zimmerfrei, che nel suo percorso ha indagato le “connessioni nascoste” fra gruppo e singoli, fra limiti materiali e aspirazioni utopiche, proveremo a discutere di cosa significa porre il futuro al centro del proprio agire presente.

ven 7 maggio | ore 18:00
@Atelier Sì

Che fine ha fatto l’underground?

incontro con Zimmerfrei