Cultura Bologna
copertina di Bologna Game Farm: al via un nuovo bando a livello nazionale per lo sviluppo di videogiochi
Il bando scade il 15 set 2024

Bologna Game Farm: al via un nuovo bando a livello nazionale per lo sviluppo di videogiochi

Le domande possono essere inviate tramite form on line fino al 15 settembre 2024

E’ stato lanciato il 4 luglio 2024 un nuovo bando di Bologna Game Farm, per la prima volta aperto agli studi di tutta Italia grazie alla collaborazione con la Casa delle tecnologie Emergenti (CTE COBO) di Bologna, progetto del Comune di Bologna e della Città Metropolitana realizzato grazie al contributo del MIMIT con una fitte rete di partner, che mette a disposizione contributi in forma di rimborsi spese per un massimo di 25.000 euro ciascuno a fondo perduto per lo sviluppo di videogiochi business to consumer (B2C) con un budget complessivo di quasi duecentomila euro.

Il bando è rivolto a imprese e liberi professionisti che svolgono attività prevalente nel settore dei videogiochi, già costituiti e con sede legale o sede operativa in Italia alla data del 31/05/2024.

Le domande possono essere inviate solo tramite form on line a questo link fino al 15 settembre.

‘Bologna Game Farm cresce ancora grazie alla collaborazione con CTE COBO- dichiara Rosa Grimaldi, delegata alle Industrie Culturali e Creative per il Comune di Bologna e la Città Metropolitana - Dopo tre anni di esperienza a livello regionale, per il 2024 Bologna diventa punto di riferimento nazionale per lo sviluppo di videogiochi, un settore in grande crescita che intreccia arte, cultura, innovazione e sviluppo economico’.

Il bando seleziona un numero massimo di 10 beneficiari, tra imprese e liberi professionisti attivi nel campo dei videogiochi su tutto il territorio nazionale. I rimborsi spese saranno riconosciuti nella misura percentuale pari al 60% della spesa ammissibile.

Oltre al contributo, verrà fornito un percorso di supporto e accelerazione costruito in collaborazione con IIDEA, l’Associazione di categoria dell’industria dei videogiochi in Italia. La sede dell’acceleratore di BGF è sempre presso le Serre di ART-ER ai Giardini Margherita di Bologna, uno spazio suggestivo e funzionale dedicato a startup innovative e hub dell’ecosistema regionale a supporto della creazione d’impresa.

Il bando BGF@CTE COBO è un progetto pilota su scala nazionale nato dall’esperienza di tre edizioni dell’acceleratore pubblico regionale Bologna Game Farm, progetto per lo sviluppo di prototipi di videogiochi e piani per la commercializzazione del prodotto promosso da Regione Emilia-Romagna e Comune di Bologna e coordinato dal Comune di Bologna e realizzato con ART-ER nell’ambito delle azioni di sostegno alle industrie culturali e creative, con la collaborazione di IncrediBOL! e con il supporto tecnico di IIDEA - Italian Interactive & Digital Entertainment Association.

Gli obiettivi di BolognaGameFarm@CTE COBO sono la crescita di nuove professionalità e lo sviluppo di prodotti videoludici in Emilia-Romagna e nel contesto nazionale, nonché la conferma della rilevanza di questo settore come fattore culturale ed elemento di crescita economica del sistema produttivo regionale e nazionale. Attraverso Bologna Game Farm@CTE COBO si intende inoltre promuovere la relazione tra il comparto videogiochi, gli altri settori produttivi del territorio nazionale e gli altri attori dell'ecosistema dell'innovazione.
Per accedere al bando consultare il sito: www.bolognagamefarm.com

Scarica il Bando a questo link

 

Bologna Game Farm ha presentato il nuovo bando nell’ambito di First Playable, il principale evento business di riferimento per il settore dei videogiochi in Italia in programma a Firenze dal 3 luglio al 5 luglio 2024, organizzato da IIDEA e Toscana Film Commission – Fondazione Sistema Toscana, in collaborazione con l’Agenzia ICE e con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

L’evento è inoltre l’occasione per i 4 team vincitori della terza edizione di Bologna Game Farm di presentare per la prima volta i loro prototipi di videogiochi agli oltre 45 publisher e investitori internazionali provenienti da tutto il mondo, presenti alle giornate di incontri che si svolgono negli spazi di Nana Bianca all’interno dell’Innovation Center di Fondazione CR Firenze e presso il Cinema La Compagnia, la Casa del Cinema della Regione Toscana.

Le vertical slice realizzate dai 4 progetti vincitori durante il percorso di accelerazione terminato a maggio sono: Block Number 5, sviluppato da Mad Squares; KAI, sviluppato da Dandelion; Sliding Hero, sviluppato da Silent Chicken; tERRORbane Viral, sviluppato da BitNine Studio. La partecipazione dei team vincitori di BGF3 a First Playable è come sempre motivo di grande orgoglio per tutti gli attori coinvolti nel progetto: Bologna Game Farm continua a seguire i team nel loro percorso di crescita anche una volta terminato il programma di accelerazione, supportandoli e creando interessanti occasioni di incontro in fiere di settore con i professionisti della gaming industry.

Un’altra importante scadenza è legata alla pre-accelerazione dedicata a BGF@Mobile, la linea di attività di orientamento di Bologna Game Farm dedicata ai videogiochi per mobile, per cui ci si può candidare entro il 15 luglio 2024. Tutte le info su tempi e modalità di partecipazione sono disponibili a questo LINK

Per maggiori informazioni relative a Bologna Game Farm:

bolognagamefarm.com

info@bolognagamefarm.com

Potete seguire Bologna Game Farm anche su Facebook e Instagram